Smartphone & Tablet

Gmail: chi cerca trova (una card)

Al via la nuova funzione di ricerca che offre risposte veloci (e pertinenti) tramite schede interattive. Ecco come funziona

Gmail

Roberto Catania

-

Gmail è sempre più proattivo. Il servizio di posta di Google fa un altro passo nella direzione della consultazione “smart” aggiungendo una nuova funzione per la ricerca rapida. In pratica: digitando nell’apposito campo chiave dei termini di ricerca - ad esempio "noleggio auto" - il servizio di posta mostrerà una pratica card riassuntiva con la (probabile) risposta desiderata.

La funzione si va ad aggiungere al tradizionale sistema di ricerca basato sulle parole chiave. Da oggi in poi, in pratica, Gmail non offrirà solo una lista di email contenenti la keyword digitata ma si spingerà a segnalare una risposta in evidenza - sotto forma di card interattiva - distillata da tutti i dati in suo possesso.

Qui sotto qualche esempio per chiarire meglio il concetto

 

La nuova funzione, che Google ha ribattezzato Answers at a glance (letteralmente "risposte in uno sguardo"), si fonda sulla stessa tecnologia utilizzata finora per organizzare in modo automatico il piano di viaggio (Trip Bundles) sulla base delle informazioni presernti nella casella di posta (voli aerei, prenotazioni online, ecc.).

Il sistema è stato settato per concentrarsi sulle query più semplici (numeri di telefono, indirizzi, numeri di tessere fedeltà, voli, eventi, fatture, tracciamenti) ma è probabile ghe Google stia già lavorando per estenderne la portata. La funzione sarà disponibile inizialmente solo per i dispositivi Android e iOS e, tramite un aggiornamento successivo, anche sulla versione Web di Gmail.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Gmail, come annullare l'invio di un messaggio già spedito

Il servizio di posta di Google concede un bonus fino a 30 secondi per tornare sui propri passi ed evitare di fare harakiri per eccesso d'impulsività

Gmail: come bloccare mittenti e messaggi indesiderati (per sempre)

Il servizio di posta di Google si arricchisce di una nuova opzione per dirottare automaticamente le email non gradite nella cartella spam. Ecco come

Come funziona Smart Reply, il risponditore automatico di Gmail

La funzione, integrata all’interno di Inbox, utilizza un sistema di machine learning per creare risposte pertinenti ai messaggi di posta

Come usare Google, Gmail e Chrome in versione Star Wars

Per celebrare il nuovo episodio della saga, Big G arricchisce le sue app con contenuti legati a Guerre Stellari. Le istruzioni per attivarli

Commenti