galaxy s9
Smartphone & Tablet

Galaxy S9 verrà presentato il 26 febbraio (o forse prima)

Smentite le voci su un arrivo al CES di Las Vegas, il nuovo smartphone con intelligenza artificiale sarà svelato durante la fiera di Barcellona

Qualche settimana in più ma maggiori chance di vedere in Europa il Galaxy S9 prima del previsto. Se le prime voci a riguardo parlavano di una presentazione ufficiale al Consumer Electronic Show che si terrà a Las Vegas dopo l’Epifania, ora tutto punta al Mobile World Congress di Barcellona di fine febbraio. Del resto, le due manifestazioni sono le principali al mondo per quanto riguarda l’hi-tech, telefonia mobile compresa, con l’IFA di Berlino a concludere il trittico di kermesse più amate dagli appassionati di tecnologia.

Il segreto della data

La data a cui viene attribuito il lancio del Galaxy S9 è il 26 febbraio. No, dietro non c’è alcun rito coreano o candele che virano verso quel giorno sul calendario ma una traccia concreta e ben tangibile, conservata sul sito The Bell. Si tratta di una fonte come altre, niente che faccia pensare a qualcosa di più ufficiale, ma se l’indiscrezione ascoltata da un dipendente Samsung è stata seguita anche da Bloomberg allora qualcosa di vero potrebbe esserci.

A fine febbraio

Le cose stanno così, sul sito coreano c’è un elenco con le ultime presentazioni di smartphone da parte di Samsung. Nella riga in fondo è indicato il Galaxy S9 e il giorno 27-02-2018. Considerando il fuso orario, il riferimento sarebbe per noi europei il 26 febbraio, che coincide con l’apertura del Mobile World Congress. Non vi è alcuna notizia circa la commercializzazione ma pare che questa debba cominciare qualche settimana dopo, verso la metà di marzo.

Ma 26 potrebbe diventare 25

C’è un però. Quando si è trattato di svelare nuovi prodotti al Mobile World Congress, Samsung ha sempre scelto il giorno antecedente all’apertura della fiera, nei momenti solitamente dedicati alle anteprime per la stampa. La scelta ha un bel po’ di logico: solo in questo modo la compagnia può essere pronta a mostrare tutti i suoi gingilli più recenti sin dall’arrivo del primo pubblico tra i padiglioni della manifestazione. Lanciare l’S9 il 26 febbraio e poi piazzarlo sugli espositori il giorno seguente sarebbe difficoltoso e poco proficuo, soprattutto in termini di visibilità.

Tra le date proposte dunque, domenica 25 febbraio ci sembra quella più probabile e in ogni caso si tratterebbe solo di un salto di qualche ora. Perché allora The Bell riporta il 27 febbraio? Difficile dirlo ma la sensazione è che anche le multinazionali non pianifichino con molto anticipo le loro mosse, pur trattandosi di grossi eventi del genere.

Perché prima

I motivi che avrebbero convinto Samsung ad anticipare l’arrivo del Galaxy S9 rispetto all’attuale S8 sono almeno un paio. Il primo riguarda il lavoro extra che quest’anno la compagnia ha dovuto svolgere, soprattutto in termini di comunicazione, per prepararsi un terreno perfetto verso i consumatori dopo il fattaccio del Note7. Un mese in più per noi può sembrare ben poco mentre per chi lavora nel marketing rappresenta un’eternità in quanto a decisioni strategiche e campagne pubblicitarie.

Ma c’è pure il Galaxy X

Il secondo punto riguarda il Galaxy X. Se davvero (e così sembra) il rivoluzionario smartphone esiste e vedrà la luce nel 2018, non potrà ovviamente sovrapporsi ai due lanci soliti, quello della serie “S” e “Note”. Ogni prodotto necessita almeno di tre mesi dopo la presentazione per dare tempo alle persone di capire cosa c’è di nuovo, quanto valga la pena e, eventualmente, decidere di sborsare la cifra in negozio oppure online per l’acquisto.

Nel nostro caso ciò vorrebbe dire bruciare febbraio, marzo e aprile per il Galaxy S9; settembre, ottobre e novembre per il Note9. Il periodo intermedio sarà tutto per il Galaxy X, anche se il prezzo di vendita, unito alla limitazione ai mercati orientali come paesi della prima fascia, dovrebbe semplificare un ingresso lento in Europa, a ridosso dell’iPhone XI.

 

Gli ultimi rendering

Intanto il noto diffusore di indiscrezioni OnLeaks ha pubblicato su YouTube un video che mette assieme quando spifferato sino ad ora sul Galaxy S9, pretendendo di mostrarlo nella sua forma ultima a 360 gradi. Prendiamo tutto con il beneficio del dubbio ma è evidente che rispetto al Galaxy S8 non cambierà poi molto a livello estetico, con le migliorie dedicate quasi esclusivamente all’hardware di bordo; Intelligenza Artificiale in primis.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti