Smartphone & Tablet

Ecco perché gli iPhone 6 non hanno un display in zaffiro

Lo zaffiro è resistente ai graffi, ma ha un indice di riflettanza troppo elevato ed è più fragile del vetro

4060873188_ca8561e7b6_b

Fabio Deotto

-

Ora è facile fare finta di nulla, l’iPhone 6 è uscito, il 6 Plus pure, e tra la cascata di novità e le solite polemiche, ci siamo serenamente dimenticati di un dettaglio piuttosto importante: le indiscrezioni parlavano di un display anti-graffio in zaffiro. E allora dov’è il display anti-graffio in zaffiro? Perché sono riusciti a piazzarlo sull’Apple Watch e non sull’iPhone? Ci sarà in futuro un display in zaffiro?

C’è gente che vive tranquilla senza trovare risposta a queste domande (io, ad esempio), e chi invece non ci dorme la notte. In queste ore, Raymond R. Soneira di DisplayMate ha postato un’analisi in cui spiega non solo perché l’iPhone 6 non è stato dotato di display in zaffiro, ma anche perché questo potrebbe valere anche per le prossime generazioni di iPhone.

Sostanzialmente, il problema dello zaffiro, come materiale, è il suo indice di riflettanza, ovvero la proporzione di luce incidente che una superficie di zaffiro è in grado di riflettere. Se una lastra di vetro ha una riflettanza di poco superiore al 4%, un display in zaffiro ha una riflettanza dell’8%, che a conti fatti è più di tre volte superiore a quella di un display iPad 2 (2,5%).

Cosa comporta questo? In sostanza, che un display in zaffiro sarebbe nettamente più difficile da utilizzare in condizioni di luce diretta (ad esempio, quando si è all’aperto; non è un caso che la versione Sport di Apple Watch si presenti con un display tradizionale).

Ma c’è dell’altro. Soneira fa infatti notare che sebbene sia vero che un display in zaffiro è più resistente ai graffi, è anche vero che questo materiale è per natura più fragile, e questo potrebbe rivelarsi un problema in caso di impatto violento.

Ma non si può parlare di display in zaffiro e iPhone senza citare GT Advanced Technologies, l’azienda che attualmente si trova ai ferri corti con Apple dopo aver rescisso un contratto che prevedeva una fornitura di display in zaffiro per i prodotti Apple.

Secondo le indiscrezioni, Apple avrebbe voluto dotare i propri nuovi modelli di un display in zaffiro (e avere l’Apple Watch pronto a pochi giorni dall’annuncio), ma qualcosa è andato storto. Qualche settimana fa GT Advanced Technologies ha dichiarato bancarotta e Apple non sembra intenzionata a salvare il barcone che affonda.

Non è ancora chiaro quale sia stato il pomo della discordia. Quello che è chiaro è che per ora, all’orizzonte, non è dato scorgere alcun iPhone in zaffiro.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Apple Watch, ecco perché il force touch è importante

Lo schermo in zaffiro consente di registrare anche la pressione del polpastrello, come surrogato del click destro del mouse. Apple Watch potrebbe essere il nuovo banco di prova per le novità Apple

L'iPhone 6 Plus è il telefono con il miglior display Lcd. Lo dicono gli esperti

ll test di DisplayMate incorona il nuovo Melafonino come il miglior dispositivo fra quelli equipaggiati con schermo a cristalli liquidi

L'iPhone 6 Plus si piega. Apple si prepara al Bendgate

Pare che l'iPhone 6 Plus tenda a imbarcarsi semplicemente tenendolo nella tasca anteriore da seduti. Colpa dello spessore, e dell'alluminio

Commenti