batteria telefono iPhone
Smartphone & Tablet

Come capire se la batteria del nostro vecchio iPhone è da sostituire

Basta un’app per monitorare lo stato di usura di un Melafonino datato. E valutare l’ipotesi di una sostituzione della batteria

Ormai è assodato. La batteria è uno dei componenti più importanti di ogni smartphone. E lo è ancor di più, forse, per chi possiede un iPhone.

Questione di autonomia, certo, ma non solo. In una nota pubblicata sul suo sito Internet, Apple ha infatti spiegato che le batterie troppo degradate possono provocare improvvisi spegnimenti. Un fenomeno che ha reso necessaria l’adozione all’interno delle ultime versioni di iOS di una sorta di limitatore di velocità che eviti sovraccarichi di lavoro sui Melafonini più datati.

Cambiare batteria per migliorare le prestazioni

Per incentivare gli utenti a cambiare la batteria del proprio dispositivo, ed evitare così il rallentamento delle performance, Apple ha deciso di tagliare i prezzi delle sostituzioni delle unità al Litio degli iPhone fuori garanzia.

Dalla fine del mese di gennaio, in pratica, chi ha un vecchio iPhone (dal modello 6 e successivi) con una batteria non più efficiente – per Apple lo sono tutte quelle unità che non possono garantire almeno l’80% della capacità originaria (circa 500 cicli di carica completa) – potrà usufruire di una tariffa di sostituzione scontata, dagli originari 89 euro a 29 euro.

Basta un'app per capire la percentuale di usura

Ma come capire in che stato versa la batteria di un iPhone non più giovanissimo? Il metodo migliore consiste nel far girare un’applicazione ad hoc per la misura dell’efficienza dei consumi. Una delle più utili (nonché economiche) è quella che va sotto il nome di Battery Life, un’app gratuita disponibile su App Store che offre un quadro in tempo reale dello stato di salute della batteria del telefono.

Dopo aver scaricato l’applicazione è sufficiente lanciarla per visualizzare il valore di usura della batteria. Percentuali al di sotto del 20% sono da considerarsi fisiologiche per un iPhone più o meno datato, e dunque non preoccupanti. Al di sopra di questa soglia, invece, iniziano i problemi, sia sul piano dell’autonomia, che – soprattutto - su quello delle prestazioni.

Considerate anche le nuove tariffe praticate da Apple, in casi come questi converrebbe forse provvedere alla sostituzione della batteria. 

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti