Apple: scoperto un virus che colpisce Mac e Iphone

Si chiama WireLurker il malware contenuto in 400 app cinesi e programmato per infettare Mac, Iphone e iPad

malware

– Credits: iStock

Redazione

-

Una brutta sorpresa per Apple, finita nuovamente nel mirino dei pirati informatici. Dopo la falla in iCloud, il sistema di archiviazione di dati, hacker cinesi sono riusciti a sviluppare un virus in grado di colpire Mac e iPhone.

Il malware si chiama "WireLurker" ed è programmato per infettare i computer Apple oltre a poter contagiare anche iPhone e iPad, se vengono collegati con il cavo usb, ha spiegato Ryan Olson, direttore della sezione intelligence informatica di Palo Alto Networks. Il virus, secondo gli esperti, proviene da applicazioni, disponibili sull'App Store, sviluppate da hacker di Pechino e avrebbe infettato soprattutto utenti cinesi. Si tratta di circa 400 app, scaricate oltre 350mila volte.

"Non è chiaro quale sia l'obiettivo dell'attacco", ha sottolineato la società di sicurezza informatica. Il malware avrebbe sottratto da iPhone e iPad "una varietà di informazioni", in particolare
avrebbe consentito di entrare in possesso dei dati della rubrica telefonica e dei messaggi, ma - dettaglio ancor più preoccupante - dell'ID Apple che dà accesso a tutti i dati custoditi sullo smartphone e sul computer e su iCloud. La società di sicurezza informatica ha riferito di aver avvertito Apple un paio di settimane fa e che è la prima volta che assiste a un attacco di questo tipo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Electronic Frontier Foundation: un malware blocca gli attivisti

Con la promessa di uno scoop in Asia i giornalisti della EFF sono stati ingannati da una falsa email della Oxfam. Il precedente vietnamita

Si chiama Mask ed è la campagna malware più grande della storia

Attacca in tutto il mondo dal 2007 centrando obiettivi specifici. A rischio utenti Windows, Mac e Linux

NSA: un malware per controllare il mondo

Le ultime rivelazioni di Snowden ad Intercept di Greenwald: “Volevano realizzare la più grande botnet della storia”

Commenti