Smartphone & Tablet

App e siti porno: perché gli smartphone Android sono a rischio

La natura aperta del sistema operativo favorisce la diffusione di app con codice maligno. Ecco cosa si rischia

Android porn

Roberto Catania

-

Ci sono almeno 100 diverse applicazioni porno per Android che contengono virus o altri malware sospetti. A rivelarlo è Alex Dubrovsky, direttore dell’unità Software Engineering & Threat Research di Dell, nell’ambito di uno studio sulle minacce informatiche nel settore mobile.

Allo stato attuale, spiega l’esperto di sicurezza, le app infette non portano a richieste di denaro né al furto dei dati, ma si limitano a installare dei blocca-schermo molto difficili da rimuovere. Tuttavia, ci sono alcuni elementi che fanno pensare a un attacco che è ancora nelle sue fasi iniziali, e che dunque possa evolvere al peggio, con un’azioni più mirate, e letali.

Android, come noto, è considerato intrinsecamente più vulnerabile rispetto agli altri sistemi operativi mobili per via della sua natura aperta che consente agli utenti di scaricare applicazioni da store e siti ignoti. Nel caso specifico, il malware – diffuso perlopiù attraverso app a luci rosse gratuite - colpirebbe soprattutto i dispositivi Android più datati, aggiornati cioè a KitKat o versioni precedenti.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Chi guarda porno è più aperto mentalmente

Il fruitore medio di film per adulti non è un maschio alfa cinico ed egoriferito

La realtà virtuale è un’opportunità. Anche per il porno

L’utilizzo dei visori immersivi potrebbe cambiare la modalità di fruizione dei contenuti a luci rosse. Anzi la sta già cambiando

Pornhub lancia il porno virtuale

Con un visore adatto si può vivere l'esperienza a luci rosse dalla primissima fila

Commenti