Smartphone & Tablet

Non cadranno più dalle orecchie, ecco le AirPods 2

Presentazione a marzo, lancio alla fine del mese: le nuove AirPods di Apple cambiano nel design per migliorare ergonomia e praticità

airpods

Antonino Caffo

-

Le voci di un nuovo paio di Apple AirPods sono aumentate nelle ultime settimane, all'avvicinarsi dell'evento che la Mela terrà prima o poi a marzo, durante il quale svelerà le nuove cuffiette (e non solo).

Nonostante non siano stati accolti con il favore che meritavano, gli AirPods sono diventati rapidamente uno degli accessori più popolari per l'iPhone, forse più dell'iPhone stesso. Quindi non sorprende che la compagnia di Cupertino stia lavorando ad un modello aggiornato che, secondo fonti anonime, porterà con sé importanti novità.

Mai più per terra

Tra queste, la presenza sul lato superiore dei gadget di un rivestimento in gomma, simile a quello montato dagli ultimi Google Pixel, che non permetterà più ai Pods di cadere così facilmente dalle orecchie. Non pochi sono gli utenti che, dopo qualche giorno di utilizzo, hanno lamentato la scarsa vena degli auricolari nel rimanere ben fissi nei padiglioni, addirittura perdendoli in più di un'occasione, suscitando ansietà e preoccupazione le portarli fuori casa.

Nuovo sound

Oltre a ciò, più a livello tecnico, gli AirPods 2 dovrebbero montare un nuovo chip audio, tale da migliorare la resa sonora e portarli ad avvicinare sempre di più modelli di cuffie decisamente più impotanti e pensati apposta per la musica e l'ascolto in alta fedeltà. Ma nonostante queste primarie evoluzioni, ci si aspetta che gli AirPod 2 restino più o meno gli stessi di sempre.

Altra peculiarità dovrebbe essere la presenza di un chip per il monioraggio dell'attività fisica e di alcune caratteristiche essenziali, come la frequenza cardiaca, ad oggi possibile solo sull'Apple Watch (e nemmeno ovunque). La batteria ne ristentirà? Probabilmente no, anche perché le dimensioni saranno quelle degli AirPods attuali ma il software gestirà meglio le ottimizzazioni a seconda delle richieste energetiche, sia durante l'utilizzo che in stand-by.

Anzi, parlando proprio di batteria, pare che i nuovi accessori siano il motivo migliore per rendere finalmente disponibile l'AirPower, ovvero il tappetino di ricarica che la Mela ha solo presentato e mai portato nei negozi. Una volta risolti i problemi tecnici, poter dare nuova vita ai Pods semplicemente appoggiando la custodia con una base Qi sarà una manna dal cielo per gli utenti più sfrenati, che proprio non ne possono più di cercare cavi e fili in giro per la casa, sotto i divani o negli zaini. C'è bisogno ancora di te Apple; è il momento giusto.

Ovviamente la compagnia non ha confermato nulla e probabilmente non lo farà sino alla fine dell'evento di cui oggi nessuno sa niente. Le AirPods 2 esistono? Il keynote di marzo si farà? Troppe domande, a cui si avrà risposta solo tra qualche settimana. 

Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Commenti