Smartphone & Tablet

Il 2020 sarà l'anno degli smartphone 5G

Con 7 milioni di dispositivi venduti nel 2019, Samsung traina un settore che si sta popolando in fretta: da Xiaomi a Huawei, ecco cosa vedremo nel 2020

Galaxy A90 5G_White_Front

Alessio Caprodossi

-

Alla vigilia del primo e più importante appuntamento con le novità tecnologiche che arriveranno poi gradualmente nel corso dell’anno, il Ces di Las Vegas, la certezza del 2020 in ambito telefonico si chiama 5G. Le reti di quinta generazione sono ormai pronte a prendersi il palcoscenico, non solo a livello aziendale, perché nei prossimi dodici mesi sarà un fiorire di dispositivi in grado di garantire una connessione iper veloce, accelerando la fruizione di servizi e aprendo le porte a molti progetti inediti, finora solo accennati proprio per gli insormontabili limiti tecnologici.

Samsung guida il mercato smartphone 5G

Gia avvistato nel corso dell’anno a bordo di vari smartphone nella seconda metà dell’anno appena trascorso, il 5G sarà di fatto una precondizione necessaria per l’arrivo sul mercato di molti terminali, anche se il concetto non vale ancora in tutti i paesi. In Italia, per esempio, le città al momento coperte (in molti casi non interamente) da Tim e Vodafone sono Milano, Roma, Torino, Bologna, Napoli e Firenze, oltre ai diversi test effettuati in vari altri centri nel corso degli scorsi diciotto mesi. In questo panorama di costante attesa, però, c’è chi ha già iniziato a piazzare milioni di pezzi di dispositivi 5G. A far segnare i numeri migliori è stata Samsung, che nel 2019 ha venduto 6,7 milioni di smartphone Galaxy 5G (quattro milioni nel corso degli ultimi quattro mesi), un numero che in assoluto può non far sobbalzare ma che in reazione ai modelli disponibili e alla reale opportunità di sfruttare connessioni più veloci non è poi deludente, anzi, anche perché  i coreani hanno affermato di detenere più della metà del mercato 5G, con una quota pari al 53,9%. Una dote conquistata grazie alla commercializzazione di quattro smartphone di fascia alta, come il Galaxy S10, il Galaxy Note 10 e la versione Note 10 Plus, il pieghevole Fold e il Galaxy A90 che rientra nella fascia medio-alta del comparto.

Massicci investimenti e tanti smartphone in rampa di lancio per Xiaomi

Non c’è dubbio che i dati degli smartphone 5G siano destinati a crescere (mentre la stessa Samsung ha confermato il lancio in Corea del Sud nel primo trimestre dell’anno di Galaxy Tab S6 5G, primo tablet che sfrutterà le reti di quinta generazione), perché tutti i principali produttori hanno avviato investimenti rilevanti per cavalcare l’attesa novità. “Gli smartphone 5G cresceranno fino a valere il 18% del volume totale di vendite globali del settore”, ha dichiarato Neil Shah, vicepresidente della società di ricerca americana Counterpoint. E che la battaglia sarà serrata lo dimostrano i recenti annunci, come quello di Xiaomi, pronta a investire 7,20 miliardi di dollari nei prossimi cinque anni per sviluppare prodotti e software basati su rete 5G e Intelligenza Artificiale, guardando oltre il target disposto a spendere tanti soldi per abbracciare nuove tecnologie. L’azienda di Pechino punta a offrire anche telefoni 5G a prezzi più abbordabili (saranno dieci, nel complesso, i terminali lanciati durante il 2020), anche perché se il settore fatica a crescere i profitti della società sono triplicati nel corso dell’ultimo anno.

Le ambizioni di Huawei

Nell’ombra per il ban statunitense e il lancio posticipato del suo primo dispositivo con display flessibile, anche Huawei sarà in prima fila nella proposta di smartphone 5G. Seppur con un limitato raggio d’azione, i cinesi vogliono continuare a guidare il mercato locale, mirando alla distruzione interna di circa 100 milioni di smartphone 5G. A segnare l'ambizioso traguardo non è però la stessa azienda, bensì Tayko Yuden Co, produttore giapponese di condensatori che, per bocca del Ceo Shoichi Tosaka, ha rivelato di aver ricevuto ordini in tal senso da Shenzhen. E poi il 2020 sarà l’anno del primo iPhone 5G, senza dimenticare brand che negli ultimi anni sono stati sinonimo di innovazione, come Oppo, OnePlus e Motorola

© Riproduzione Riservata

Commenti