Nsa e privacy, lo spionaggio americano punta l'Europa

Emerge dagli ultimi documenti resi noti da Der Spiegel: tedeschi e francesi i più "interessanti" da controllare

"Stato canaglia" si legge sul cartello durante la manifestazione in Germania contro le azioni di "spionaggio informatico" da parte della NSA americana (Credits: Sean Gallup/Getty Images)

Redazione

-

Le ultime carte del Datagate datate aprile 2013, sono state svelate dal settimanale tedesco Der Spiegel che le avrebbe ricevute da Edward Snowden che intanto si trova in Russia . Tra i principali bersagli dello spionaggio americano firmato NSA c'è l'Unione Europea, soprattutto Germania e Francia, seguite da Italia e Spagna.

A ogni paese del mondo, infatti, la Nsa ha assegnato un punteggio che va da 1 a 5: da interesse estremo a scarso. Merita un punteggio di 1, oltre alla Cina, la Russia, l'Iran, il Pakistan, la Corea del nord e l'Afghanistan anche la ben più pacifica Unione Europea, da controllare per capirne la politica estera e le decisione in merito al commercio internazionale. Ci sono poi Germania, Francia e Giappone (con un punteggio pari a 3) e Italia e Spagna (punteggio pari a 4). Punteggio 5 (quindi nessuna influenza) per quanto avviene tra i rappresentanti del Vaticano, del Laos o della Cambogia.

L'articolo integrale: US-Geheimdienst: NSA führt Deutschland als Spionageziel

TUTTO SU NSA E DATAGATE

© Riproduzione Riservata

Commenti