Roberto Catania

-

Dal bullismo al cyber-bullismo il passo è breve. Basta un uso doloso (e meschino) della tecnologia, e in particolare dei social network, per trasformare uno sfottò in una minaccia dalle conseguenze potenzialmente devastanti per la vita di un minore.

Quasi 9 minori su 100 vittime di soprusi online

Il fenomeno è in aumento, anche in Italia. Secondo l'Osservatorio nazionale adolescenza, più di un ragazzo su quattro tra i 14 e 18 anni è o è stata vittima di bullismo tradizionale, di questi quasi un terzo è vittima di cyberbullismo. Solo in ambito scolastico, rimarca l’Istat, ci sono stati 207 episodi acclarati di violenza, di cui il 40% online.

Da qui il monito degli esperti ai genitori: spiegate ai vostri figli cos’è il cyberbullismo e come funziona, fin dalle scuole elementari. Considerato il tempo che i ragazzi trascorrono davanti a uno schermo - il 37% dei bambini tra gli 8 e i 10 anni non riesce ad immaginare cosa significhi vivere senza PC o senza smartphone (33%) mentre il 58% degli utenti dagli 8 ai 16 anni vanta una presenza costante online - è molto probabile che la loro prossima minaccia arrivi proprio dal Web.

Cyber-bullismo

– Credits: Kaspersky Lab

Un tema critico (da raccontare con semplicità)

Per aiutare genitori e figli a prendere coscienza del problema, Kaspersky Lab ha avviato un percorso formativo che si rivolge in modo mirato agli studenti delle scuole elementari. L’idea, spiegano i responsabili della multinazionale russa specializzata in sicurezza informatica, è quella di riuscire a raccontare tematiche critiche nel modo più semplice e giocoso, utilizzando strumenti creativi, innovativi e tecnologici.

Il progetto - che culminerà nella creazione di un’app multimediale che si propone di accompagnare i minori in un viaggio sicuro nel mondo di Internet, giocando a imparare e a scoprire passo per passo le principali regole di sicurezza per esplorare il mondo digitale senza correre pericoli - ha già portato alla nascita di un libro scritto in collaborazione con l’autrice olandese Marlies Slegers. Kasper, Sky e l’Orso Verde, questo il titolo del libro, è diventato anche una rappresentazione teatrale interpretata al recente Giffoni Film Festival da una compagnia di giovani talenti dai 6 agli 11 anni.

Conoscere le azioni online per capire le conseguenze

“Sappiamo che per molti genitori Internet può rappresentare una preoccupazione, ma oggigiorno il web e i social media sono diventati una parte importante anche della vita dei più piccoli. Per aiutare i nostri figli ad affrontare le numerose informazioni indesiderate che possono incontrare online, dovremmo parlarne più spesso e insegnar loro come proteggersi e come comportarsi in caso di incidenti. È proprio per queste ragioni che abbiamo preso parte a questo progetto, volto ad aiutare i piccoli navigatori a familiarizzare col mondo online e accedervi in modo sicuro” commenta Morten Lehn, General Manager Kaspersky Lab Italia.

La parte multimediale del progetto si basa su un percorso educational alla scoperta dell’utilizzo della rete e delle minacce che si celano online. Una volta fatta partire l’esperienza, i bambini dovranno scegliere le azioni e i comportamenti che il protagonista della storia si troverà ad affrontare nel mondo online. Per ogni determinata azione scelta, la narrazione prenderà una direzione diversa e passo per passo spiegherà ai bambini il fenomeno del bullismo e cyberbullismo suggerendogli cosa fare, cosa è giusto e cosa è sbagliato, e come comportarsi di conseguenza. Le azioni scelte, inoltre, avranno un valore di punteggio in modo che i giovani utenti possano conoscere il proprio livello di consapevolezza rispetto ai temi affrontati.

Nella photogallery in alto, i 10 consigli di Kaspersky Lab per una navigazione sicura.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Bullismo a scuola: come evolve il fenomeno

I più colpiti sono i ragazzini delle medie. E la violenza contro i prof? Per lo psichiatra è legata alla perdita di rispetto per l'istituzione

Bullismo a scuola: le responsabilità delle famiglie

La profonda crisi del sistema scolastico è dovuta anche alla delegittimazione dei genitori sempre meno autorevoli nell'educazione dei figli

Tutti i libri sul Bullismo e Cyberbullismo

La Giornata mondiale per la sicurezza in Rete: per una navigazione positiva e sicura

Commenti