Roberto Catania

-

Aggiornato il 25/07/2018

Da quando è entrata nel mercato delle mirrorless, Sony ha un chiodo fisso: creare un parco ottiche che consenta alle sue fotocamere senza specchio di non sfigurare dinnanzi agli strabilianti cataloghi del mondo reflex. A distanza di sette anni, i risultati iniziano a vedersi, soprattutto nel segmento full frame. Chi oggi acquista una fotocamera Sony ad attacco E - come la Sony A7, la A7 II, o la recentissima A9 - può infatti contare su una trentina di ottiche fra zoom, teleobiettivi, grandangolari, macro, fissi

Si tratta di una famiglia di obiettivi piuttosto varia, sia in termini di focale, sia per ciò che riguarda caratteristiche e prezzo. Tre le linee di prodotto disponibili: le ottiche standard (Serie G), le cosiddette “prime” realizzate da Zeiss e le top di gamma marchiate G-Master.

Oltre alle soluzioni per così dire “dedicate”, ci sono poi le ottiche generiche, adattabili alla fotocamere ad attacco E previo acquisto di adattatori di terze parti. In questo caso, va detto, si possono perdere certi automatismi (ad esempio l'autofocus), ma non tutte quelle prestazioni ottiche (nitidezza, bokeh) che - soprattutto per certe ottiche vintage - rappresentano un valore più unico che raro

Sony FE 24-70 mm F2.8 GM (2.500 euro)

Per qualità e versatilità è forse la prima ottica da acquistare per chi vuole qualcosa di più dalla propria mirrorless Sony. Zoom luminoso che lavora bene ad altissime risoluzioni (anche oltre i 42 megapixel), questo 24-70 riesce a restituire effetti sfocati notevoli, sia in foto che in video.

Sony ZEISS 55 f1.8 (1.100 euro)

Leggero, compatto, luminoso: il “cinquantino” Zeiss a ottica fissa colpisce per contrasto e fedeltà dei colori. Ideale per chi ha una mirrorless compatta (Alpha 7, Alpha 7 II) e vuole un’ottica maneggevole (e tutto sommato a buon mercato) per la street photography e la ritrattistica

Sony FE 16-35mm F2.8 GM (2.700 euro)

Pensata per la fotografia di interni e di paesaggi, questa ottica grandangolare si caratterizza per la presenza di due elementi XA in grado di enfatizzare risoluzione ed effetto sfocato. 

Sony FE 70-200 mm F2,8 GM OSS (3.000 euro)

Per gli amanti della fotografia sportiva ecco un tele in grado di combinare e risoluzione e sfocato. E che grazie a un doppio motore interno riesce a garantire una reattività eccellente anche a livello di autofocus

Sony FE 100mm F2.8 STF GM OSS (1.850 euro)

La presenza di un elemento apodizzante (ovvero di vetro non asferico) fa di quest’ottica STF (smooth transfer focus) il vetro ideale per chi cerca uno sfocato fuori dal comune sia nella fotografia macro che nella ritrattistica. Il costo piuttosto elevato è giustificato fra le altre cose da un autofocus molto rapido.

Sony E 50 mm F1.8 OSS (350 euro)

Per gli amanti della street photography, ecco un’alternativa più economica - ma anche più compatta - al 50 mm Zeiss f1.8. I riscontri sulle curve MTF parlano chiaro: per nitidezza siamo a livelli di eccellenza.

Sony FE F2.8 Macro G OSS da 90 mm (1.200 euro)

Per gli amanti della fotografia macro ecco un obiettivo dal prezzo elevato ma non impossibile. Il meccanismo di messa a fuoco galleggiante garantisce prestazioni ottiche di buon livello a qualsiasi distanza.

Sony FE 12-24mm F4 G (2.000 euro)

Questo supergrandangolare molto compatto permette di catturare porzioni di scena più ampie persino del più celebrato 16-35 G-Master. L'apertura f4 garantisce una luminosità più che soddisfacente sia nella foto paesaggistica che nella ripresa di interni.

Sony 400 mm F2.8 G Master (12.000 euro)

Un super-tele a focale fissa (400 mm f/2.8) con un design bilanciato e un peso contenuto (siamo sotto i 3 kg, un record per la categoria) per i professionisti che amano la foto sportiva. Velocità e precisione di messa a fuoco la precisione del fuoco a qualsiasi apertura sono forse le doti migliori di questa ottica che resiste alla rotazione fin del 50% rispetto al modello SAL500F40G, garantendo panoramiche più veloci e precise, sia nell’uso a mano libera che con monopiede. Chi volesse spingersi oltre, può sempre ricorrere a un moltiplicatore 1.4 così da estenere la focale a 600 mm.

Sony 400 mm F2.8 G Master
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sony A7 II, A7S II e A7R II: ecco spiegate le differenze

Tre mirrorless di fascia alta così simili e così diverse. La macchina migliore? Dipende dalle necessità (e dal portafogli)

Sony Alpha 9, la regina della raffica

Con i suoi 20 fotogrammi al secondo punta a impressionare gli amanti della fotografia sportiva. Rimpiazzando le più pesanti reflex professionali

Sony World Photography Awards 2017: le foto dei vincitori

Fotografo dell'anno è il belga Frederik Buyckx. L'italiano Alessio Romenzi è tra i vincitori nelle 10 categorie dei Professionisti

Sony A99 II, la full frame per fare tutto

L’ultimo modello della famiglia di fotocamere a specchio traslucido cerca l’equilibrio fra fotografia e video

Commenti