Roberto Catania

-

Ormai non è più (solo) un gioco. Per Parrot i droni sono un filone tecnologico da trattare con tutti gli onori (e oneri) del caso. L’interesse che questi oggetti non ben identificati suscitano negli appassionati del genere, del resto, è piuttosto elevato, e lo dimostra l’ottimo riscontro di vendite ottenuto dalla prima serie dei cosiddetti Minidroni: 600 mila pezzi venduti in un anno.

Numeri interessanti che hanno spinto la società francese a moltiplicare gli sforzi creando una vera e propria squadra di oggetti a pilotaggio remoto per grandi e piccini. Dai due veicoli dello scorso anno (Parrot Rolling Spider e Parrot Jumping Sumo) si passa ora a ben 13 oggetti connessi capaci di muoversi via terra, aria e acqua.

Parrot Jumping, i droni che corrono (e saltano)
La linea di terra della nuova famiglia dei nuovi mini robot connessi di Parrot si compone da tre differenti modelli (Diesel, Buzz e Marshall) e due differenti varianti, una dotata di luci LED per la visibilità notturna (Night) e una con ruote maggiorate per scatti fino a velocità massime di 13 km/h (Race). Tutti i sei modelli possono correre, zigzagare, svoltare a 90° e soprattutto saltare fino a 80 cm in altezza e lunghezza. La presenza di una videocamera grandangolare, di un microfono e di uno speaker integrati consente inoltre di avere un soggettiva del percorso e la possibilità di interagire con l’ambiente circostante anche a livello sonoro. Prezzo: 199 euro

ParrotMinidrone_JumpingRace_Max

Parrot Airborne, i droni che volano
Il concetto è noto: prendi un quadricottero, collegalo a un dispositivo mobile (smartphone o tablet) e fallo volteggiare in aria finché dura. La differenza col passato sta qui nell’autonomia della batteria (portata a 9 minuti dai 7 del Rolling Spider), nel sistema di protezione (dal bilanciere con le ruote si è passati a una più convenzionale carena in plastica) e nella possibilità di scegliere fra due differenti versioni, una dotata di luci led per la visibilità notturna (Parrot Airborne Night) e una dotata di una piccola staffa per ospitare personaggi Lego e altri action figure di piccole dimensioni (Parrot Airborne Cargo). Prezzi da 99 a 129 euro

ParrotMinidrone_AirborneNight_Blaze (Large)

Parrot Hydrofoil, il drone d’acqua
È la vera novità dell’ultima infornata amarchio Parrot: un drone capace di planare sull’acqua a velocità fino a 5.4 nodi (10 km/h). Merito della simbiosi nata fra un quadricottero (molto simile nella forma e nella sostanza a quello che anima l'Airborne) e un aliscafo in scala ridotta. Pigiando sull'acceleratore, il drone si inclina di 90 gradi e diventa una sorta di propulsore capace di garantire spinta e direzionalità all’imbarcazione. Ribaltarsi? Impossibile, assicurano i responsabili della casa: l’Hidrofoil è stato infatti sviluppato per essere sempre ancorato alla superficie dell’acqua, purché ovviamente non ci si trovi in mare aperto. Il prezzo è di 169,90 euro.

ParrotMinidrone_Hydrofoil_NewZ
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Parrot Rolling Spider: ecco perché non desidererete altri droni giocattolo

Il minidrone della casa francese alla prova di volo (e su strada)

Parrot Bebop, il drone con la passione per la fotografia

Il terzo capitolo della famiglia di quadricotteri della casa francese è un modello dotato di fotocamera full HD da 14 megapixel stabilizzata su 3 assi

Parrot Bebop Drone, la recensione

Abbiamo provato il nuovo quadricottero della casa francese con SkyController. Ecco le nostre impressioni

Commenti