Mytech

Le vostre prossime cuffie senza fili dureranno tre volte di più

Con i chip Bluetooth di nuova generazione - promette Qualcomm - le cuffie wireless avranno un’autonomia (e un’efficienza) molto più alta

Cuffie Bluetooth Airpods

Roberto Catania

-

Le cuffie senza fili? Una bella invenzione. Anche se, va detto, presentano qualche controindicazione. Due in particolare: possono disconnettersi nelle aree nelle quali le frequenze risultano un po’ intasate (ad esempio negli aeroporti), ma soprattutto hanno un’autonomia limitata, il che significa andare in giro col timore di rimanere senza voce proprio nel bel mezzo di una conversazione telefonica.

Da Qualcomm un nuovo chip a bassissimo consumo

Qualcomm sembra però aver trovato il modo per risolvere entrambi i problemi: un Soc (system-on-chip) di nuova generazione in grado di migliorare l’efficacia delle comunicazioni, nonché la durata delle batteria. La soluzione - nome in codice QCC5100 - è di fato un chip Bluetooth a basso consumo che promette una durata maggiorata del 65%, il che permetterebbe alle cuffie di prossima generazione di garantire una durata tre volte più ampia rispetto alle attuali proposte senza fili.

Per Anthony Murray, Senior Vice President and General Manager della divisione Voice & Music di Qualcomm, si tratta di un grosso passo in avanti per tutto il settore audio. Sia in termini di autonomia, sia per quanto riguarda l’efficienza delle comunicazioni.

Il nuovo chip, infatti, supporta il Bluetooth 5, ha una potenza di elaborazione più alta, e promette una stabilità trasmissiva senza pari.

Verso una nuova generazione di cuffie. Più longeve (e sofisitcate)

Ciò permetterà ai produttori di cuffie di realizzare prodotti più longevi ma anche più sofisticati dal punto di vista delle prestazioni: gli auricolari senza fili di prossima generazione - cita a titolo di esempio il responsabile della società americana - potranno capire se è in corso un annuncio importante (ad esempio la chiamata di un volo all’interno di un aeroporto) e abbassare il volume di conseguenza.

Attualmente non ci sono ancora prodotti equipaggiati con il nuovo chip, ma Qualcomm ha dichiarato di essere a lavoro con tutti i principali marchi del settore per l’integrazione della soluzione a bordo delle cuffie di prossima generazione.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le migliori cuffie (wireless e non) per ascoltare musica sul telefono

Uno sguardo alle migliori soluzioni on-ear/over-ear del momento, per qualità audio, versatilità e prezzo

Here One, ecco le cuffie del futuro

Intervista esclusiva a Noah Kraft, il creatore degli auricolari che permettono di scegliere quali suoni del mondo ascoltare e quali zittire

Vi spiego perché Apple ha tolto il jack per le cuffie dall’iPhone 7

Addio connettore da 3.5 mm, l’audio si trasferisce sul Lightning. E non certo per ragioni di praticità

Commenti