Internet

Zuckerberg: "Chi comanda i dati ha il controllo del futuro" ma è un fake

Gira online un video in cui il fondatore di Facebook ricorda il potere che ha nel gestire le nostre informazioni e, anche se è un falso, dice la verità

zuckerberg-facebook-congresso

Antonino Caffo

-

"Immagina questo per un secondo, un singolo uomo con tutto il controllo dei dati delle persone, le loro informazioni, vite e segreti. Chi controlla i dati, controlla il futuro". A dirlo è, in un video, Mark Zuckerberg ma è un fake. Lo stesso "deepfake" che aveva permesso, a luglio scorso, la creazione di un filmato in cui l'ex presidente USA Obama esclamava: "Il Presidente Trump è un completo deficiente".

Questa volta dietro il video ci sono Bill Posters e Daniel Howe, in collaborazione con Canny AI, una compagnia israeliana che sviluppa software e che ha messo in pratica tutte le potenzialità dell'intelligenza artificiale per modellare il volto, in 3D, del creatore di Facebook e fargli dire quello che volevano, come appunto il discorso sul potere che è nelle mani di chi gestisce una piattaforma come Facebook, dove ogni giorno inseriamo dettagli delle nostre vite.

Il bello è che il filmato è stato postato su Instagram, che è di proprietà Facebook dal 2012, e la compagnia non ha per nulla intenzione di rimuoverlo. No, il motivo non è che, alla fine, il falso-vero Zuck dice la verità ma è perché, restando lì, si capirà che non tutto quello che circola in rete è reale anzi, con le tecniche più recenti, distinguere fake da genuino è sempre più difficile.

Possiamo discutere dell'etica di lasciare online un contenuto fasullo al 100%, nel quale molti potrebbero cadere, ma di certo non gioverà alla figura del gruppo dalla grande F. Lo ripetiamo: cosa afferma Zuckerberg di così sorprendente? Più di una volta abbiamo scritto del potenziale estremo dei Big Data, del monte di informazioni che le compagnie digitali hanno su di noi. Quello che ammette il video qui sopra non è altro che un assunto imprescindibile dell'era iperconnessa moderna. Il meno fake dei video fake che circolano online.

© Riproduzione Riservata

Commenti