Internet

Game of Thrones in streaming e il pericolo virus

Se nel 2018 ci sono state oltre 20 mila minacce legate alla famosa serie TV, con l'ultima stagione i pericoli aumentano: ecco i dati

Game of thrones - Euron Greyjoy

Antonino Caffo

-

Non sorprende che i criminali informatici utilizzino spesso eventi popolari per diffondere malware o tentare di truffare le persone e rubare i loro soldi. Abbiamo assistito ad attacchi di vario genere nel corso degli anni, molti legati a momenti particolari, come i Campionati del Mondo di calcio o le Olimpiadi.

Secondo un nuovo rapporto dei Kaspersky Lab, agli hacker e, peggio, cracker, non sfuggono nemmeno i più recenti trend in quanto a consumo di tecnologia e contenuti multimediali. Se in passato il rischio era nascosto dentro i grandi file che permettevano di installare, gratuitamente, i videogiochi, oggi troviamo sempre più virus all'interno di film di ultima uscita e serie TV di successo. Gli stessi ricercatori hanno ad esempio evidenziato che nelal categoria spettacoli televisivi, a tenere banco nel 2018 è stato Game of Thrones, con oltre 20 mila diversi tipi di attacchi accostati a titoli delle varie puntate, o intere stagioni, dell'opera basata sui romanzi di George R. Martin.

Visto che le persone, che non hanno accesso ai canali privati, si rivolgono a internet per cercare gli ultimi episodi, gli hacker sfruttano il momento di vulnerabilità per indurre a scaricare quelle che pensano siano puntate e invece no. Del resto, il picco di virus e malware legati al Trono di Spade è stato raggiunto in un anno, il 2018 appunto, che nom ha visto alcuna esclusiva, quindi il gioco vale la candela sempre, o quasi.

Guardando il quadro più ampio, Game of Thrones ha inglobato il 17% dell'intero mercato dei contenuti piratati infetti. Ci sono altri due marchi in grado di attrarre così tanti utenti: Arrow e The Walking Dead. Un totale di 126.320 navigatori hanno scaricato malware anziché programmi TV lo scorso anno, un terzo in meno di un anno prima ma comunque tanti se si considera che poi un dipositivo infetto è capace di inviare infenzioni anche altrove, coprendo a macchia altre malcapitate vittime. Il primo episodio di Game of Thrones, Winter is Coming, è il più usato per indurre le persone a scaricare file dannosi

«Nonostante ciò, mentre il mondo del copyright pensa a come restringere le possibilità di pirateria, trattando la proprietà intellettuale come se fosse una proprietà fisica, i distributori di malware sembrano lasciare i siti web di hosting e torrent - hanno commentato gli autori del rapporto - ma questo potrebbe essere dovuto alla crescente popolarità dei servizi di streaming, che non richiedono il download dei file, ma pur sempre una fonte di minaccia, che non va sottovalutata».

© Riproduzione Riservata

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965