Internet delle cose: 7 settori dove inizia a farsi sentire

Finanza e servizi sono in prima fila nell’adozione delle nuove tecnologie

Internet delle cose

Internet delle cose - 25 settembre 2018 – Credits: iStock - Shaxiaozi

Stefania Medetti

-

Una nuova ricerca firmata da Forbes Insight e rilanciata dal sito omonimo ha preso in considerazione i pareri di 700 manager impegnati nell’implementazione dell’internet delle cose (IoT) nelle loro aziende. Dai dati emerge che i servizi finanziari, l'assistenza sanitaria e la produzione sono fra i settori più aperti all’adozione dell’Iot. In molti casi, è proprio in questi ambiti che queste funzionalità iniziano a essere collegate con strumenti di analisi avanzata e intelligenza artificiale. Il 58% dei dirigenti nei servizi finanziari e il 55% di quelli che operano nelle organizzazioni sanitarie, inoltre, riferiscono di iniziative Iot ben sviluppate con una crescita delle reti superiore al 10% negli ultimi tre anni. Di seguito, ecco cosa sta succedendo nelle industrie più all’avanguardia.

1. Telecomunicazioni

Il 53% delle società di comunicazione intervistate ha incorporato l'Iot nei propri processi e nelle principali aree di business. Le fonti di dati Iot più diffuse includono dispositivi audio (45%) e telefoni cellulari (42%). L'applicazione più interessante è la manutenzione preventiva (44%), seguita dagli sforzi per aumentare la produttività dei dipendenti (40%). Inoltre, il 38% ha iniziato a implementare analisi visiva e analisi dei dati per comprendere e prevedere il comportamento dei clienti e la redditività delle risorse.


2. Energia

Le società energetiche tendono ad avere operazioni distribuite in località remote che richiedono un monitoraggio continuo e il 47% dei rispondenti conferma di aver implementato la nuova tecnologia. Le principali fonti di dati includono macchinari (49%) e robot (46%). Le aziende energetiche si rivolgono all'Iot anche per monitorare le performance delle attività (45% dei casi), migliorare l'esperienza dei clienti (43%) e aumentare l'efficienza complessiva (40%). Il 34% degli intervistati, inoltre, riferisce di aver investito sull'analisi visiva attraverso droni dotati di telecamera per monitorare la salute delle strutture produttive, individuando le anomalie prima che possano diventare un pericolo.

3. Finanza

Le aziende che operano nei servizi finanziari si affidano sempre più a reti di telecamere e sensori visivi. Il 51% dei manager del settore riferisce di aver implementato queste funzionalità collegate all'intelligenza artificiale e ai sistemi di analisi dei dati. L’obiettivo principale è espandere la connettività delle reti, insieme all'impiego dell'Iot come veicolo per una maggiore sicurezza.

4. Salute

Nell'ambito dell'assistenza sanitaria, l’attenzione è focalizzata sull’esperienza del paziente. I dispositivi audio e i telefoni cellulari sono quelli più utilizzati, menzionati dal 46% degli intervistati. L’Iot entra in gioco nel monitoraggio dei dipendenti (41%), insieme alla valutazione delle esperienze dei clienti (38%). Il 57%, inoltre, utilizza anche l'analisi visiva per migliorare i propri livelli di servizio e assistenza ai pazienti.

5. Produzione

Le aziende manifatturiere utilizzano l’Iot per comprendere le prestazioni delle macchine. Il 52% dei produttori, infatti, dichiara di avere accesso a funzionalità di analisi visiva di monitoraggio in tempo reale dei prodotti. I telefoni cellulari e i sistemi informatici sono le principali fonti di dati Iot applicati alla manutenzione preventiva (51%) e all'aumento della produttività (49%).

6. Commercio

Il 53% dei dirigenti dichiara di aver intrapreso l'utilizzo di analisi visive per migliorare la comprensione delle preferenze e dei comportamento dei consumatori. Le principali fonti di dati Iot includono sistemi informatici (51%) e sensori (47%). Per le organizzazioni di vendita al dettaglio, inoltre, l’Iot trova applicazione anche nei corsi di formazione attraverso la realtà virtuale aumentata.

7. Trasporti

L’Iot viene utilizzato per l'aumento della produttività (40%), il monitoraggio e il routing della logistica (40%). Il 46% delle aziende di trasporto intervistate, infatti, ha incorporato un certo livello di analisi visiva. Telecamere e sensori, per esempio, possono essere collocati lungo i binari delle ferrovie per verificare l'usura dei gruppi ruota o anomalie dei vagoni merci.

Per saperne di più

- Così la tecnologia può migliorare la resilienza dei ponti

- Prevedere i terremoti: il più grande sogno della AI


© Riproduzione Riservata

Commenti