Google Maps su iOS6, le prime immagini e indiscrezioni attendibili

Grafica vettoriale, two-fingers rotation e integrazione con Google Earth, la nuova versione di Google Maps per iOS6 potrebbe essere pronta per Natale e rivelarsi la miglior app di cartografia di sempre

Google Maps iOS6

– Credits: ichristaylor @ Flickr

Fabio Deotto

-

Mentre la sventurate mappe di Apple continuano a collezionare una quantità record di parodie e sberleffi, Google sta lavorando alacremente allo sviluppo di una nuova, scintillante versione di Google Maps cucita su misura per i dispositivi iOS6. Questa eventualità, già ampiamente prevista fin dall’annuncio del divorzio cartografico tra Apple e Google, ha trovato apparente conferma in una serie di immagini diffuse in queste ore da Ben Guild , uno sviluppatore iOS di San Francisco specializzato in mappe.

Sul suo blog, Guild ha pubblicato quelle che sembrano in tutto e per tutto immagini (sfocate, purtroppo) della versione alpha delle nuove mappe che Google intende presentare in casa del “nemico”. Ma non è tanto la notizia a fare scalpore, quanto i dettagli che Ben Guild ha condiviso con i suoi follower (e fra poco, con l’intero panorama hi-tech). Stando a sentire lui, infatti, la nuova Google Maps per iOS6 rischia di essere l’app di cartografia migliore di sempre.

Innanzitutto, l’app vanterà una grafica vettoriale simile a quello delle mappe di Apple, in parole povere questo significa che quando andrai a ingrandire o rimpicciolire la visuale, non assisterai più a un rapido collage di mappe sovrapposte, l’esperienza sarà più fluida e di conseguenza realistica. Sarà inoltre introdotta la funzionalità two-finger rotation, anche quella presente nelle attuali mappe di Apple: poggiando due dita sul display sarà possibile ruotare l’immagine seguendo qualsiasi angolo. Oltre a questo, garantisce Guild, le nuove mappe si rivelano molto più veloci e, ovviamente, ottimizzate per una fruizione sul nuovo display 4 pollici dell’iPhone 5.

Sebbene Tim Cook abbia gettato metà della spugna, rassegnandosi a consigliare agli utenti di utilizzare le mappe rivali, nei laboratori di Apple non chiudono occhio pur di eliminare gli errori più marchiani dalla loro nuova, insoddisfacente App. La sfida, per Apple, è riuscire a confezionare un prodotto veramente competitivo prima che Google lanci la versione Google Maps per iOS6.

A proposito: Google ha notevole esperienza in fatto di mappe, come mai ci sta mettendo così tanto a sfornare la versione per iOS6 (si parla di un’uscita natalizia)? Stando alle indiscrezioni, il ritardo potrebbe essere dovuto all’intenzione di integrare Google Maps e Google Earth, un’eventualità già ventilata alcune settimane fa. Per assicurarsi che il suo ritorno nell’ecosistema di Cupertino sia trionfale, infatti, Google deve fornire agli utenti iOS un servizio equivalente alla visualizzazione 3D di Apple, una delle funzionalità più apprezzate delle nuove mappe di Apple. Nonostante l’imperdonabile scivolone di Apple, insomma, la guerra delle mappe è ancora tutta da combattere.

Nel frattempo, chi non riuscisse ad aspettare fino a Natale, può provare a utilizzare una delle tante scorciatoie proposte in Rete, per ottenere il vecchio Google Maps anche su iOS6.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Apple leva YouTube da iOS6. Nell'iPhone c'è sempre meno Google

Apple ha escluso YouTube da iOS6, due mesi fa si era sbarazzata di Google Maps. La campagna di bonifica da Google è cominciata: quando arriverà il turno di Google Search?

Apple contro Google: chi vincerà la guerra delle mappe?

Con l'arrivo di iOS6, il prossimo 19 settembre, comincia ufficialmente la guerra delle mappe tra Apple e Google. Ma chi, almeno sulla carta, ha le mappe migliori, e perché?

Apple migliorerà le sue mappe (assumendo gli "ex" di Google)

La casa di Cupertino è alla ricerca di nuove figure che possano aiutarla a migliorare il suo servizio di cartografia digitale. Fra queste, a quanto pare, ci sarebbero anche molti tecnici che hanno lavorato su Google Maps

Le mappe di Apple sono piene di errori, lo dicono gli utenti

Strade errate, monumenti e punti d’interesse fuori posto, città scomparse nel nulla: le Apple Maps, le piantine digitali che hanno sostituito Google Maps su iOS, per il momento non convincono

Commenti