Google ora ha il suo aeroporto militare. Skynet è sempre più vicina

La NASA ha annunciato che Google prenderà in concessione l'Hangar One e otto acri dell'aeroporto militare di Mountain View. La ragione ufficiale: avere un approdo per gli aerei dei suoi executive

Hangar One

– Credits: mrjoro @ Flickr

Fabio Deotto

-

Se passate in aereo sopra la Silicon Valley e aguzzate un po’ la vista, in una zona a nord di Mountain View scorgerete quello che appare specie di enorme guscio bianco rovesciato contro il terreno. Si tratta dell’Hangar One, parte del Moffet Federal Airfield , un aeroporto militare gestito dalla NASA. È stato costruito nel 1933 con lo scopo di ospitare dirigibili. Oggi, dopo essere stato classificato come uno dei siti storici americani più a rischio, sta per essere preso in affitto dalla Planetary Ventures, ossia: da Google.

A dare la notizia in queste ore è stata la stessa NASA, che ha specificato come il contratto che Google si appresta a firmare preveda che l’azienda di Mountain View si occupi non solo di bonificare il sito dai PCB, ma anche di gestire i costi per rendere di nuovo operativo il sito, per un totale stimato di 40 milioni di dollari.

La domanda che naturalmente sorge a questo punto è: cosa se ne fa Google di un hangar per dirigibili e di un intero aeroporto militare? La risposta ufficiale è: lo utilizzerà come punto di riferimento per gli aerei personali degli executive di Mountain View. E sarebbe anche una risposta credibile, se solo il territorio preso in gestione da Google non superasse gli otto acri (sei campi da football, per intenderci) e se non andasse ad aggiungersi agli altri 40 acri del NASA Ames Research Center presi in gestione da Google nel 2008 per costruire un mastodontico laboratorio di ricerca e sviluppo.

Ancora Big G non ha specificato cosa se ne farà di un simile sito aeronautico, ma è sufficiente conoscere un minimo il colosso di Mountain View per sapere che è ragionevole aspettarsi di tutto. Perciò, se siete tra quelli che temono (o forse, nei vostri sogni più proibiti, sperano) che Google stia per diventare una versione realistica di Skynet , avete un motivo in più per preoccuparvi.

Non sono passati nemmeno due mesi da quando Google ha comprato Boston Dynamics , praticamente la più importante azienda produttrice di robot militari al mondo; solo un mese fa poi rilevava Deep Mind, una compagnia che vanta i migliori esperti nel campo dell’apprendimento automatico ; ora Google può vantare anche un aeroporto militare tutto suo.

Certo, possiamo tranquillizzarci immaginando che Google stia cercando di piantare gli scarponi nel settore dei voli low-cost, e abbia deciso di cominciare dal Moffet Federal Airfield. Oppure possiamo cominciare a immaginare che tipo di mondo sarebbe, se Google diventasse una vera e propria superpotenza, con tanto di esercito. A voi la scelta.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Google compra Deep Mind, vuole diventare il tuo migliore amico cybernetico

Google rileva un'altra società specializzata in intelligenza artificiale. Alcuni cominciano a temere che Google stia addestrando un esercito di robot intelligentissimi, ma la cosa più probabile è che voglia creare un cervello digitale in grado di capire gli umani

Cos’è il deep learning e perché è così importante per Google

La recente acquisizione di Deep Mind non ha riscosso troppa attenzione. Ma dovrebbe. Google sta investendo tantissimo nel deep learning. Obiettivo: costruire un cervello elettronico in grado di imparare dal web senza bisogno dell'intervento umano

Le guerre del futuro le combatteranno eserciti robot

Un generale americano ha rivelato che entro il 2019 l'esercito ridurrà di 120.000 unità il numero di soldati e per reclutare robot. Ma difficilmente la guerra diventerà meno sanguinaria

Google compra Boston Dynamics. Ora i suoi robot fanno davvero paura

Dopo aver annunciato il lancio di una divisione robotica, Google rileva Boston Dynamics, una società specializzata in robot militari avanzatissimi. C'è da aver paura?

Commenti