Roberto Catania

-

Suggerimenti intelligenti, nuove funzioni per l’editing, opzioni per marcare le foto preferite: in occasione della conferenza con gli sviluppatori, Google ha mostrato qualche assaggio delle novità in arrivo su Foto, l’applicazione per l’archiviazione e la gestione di foto e video disponibile su telefonini Android e iPhone.

Il refresh si basa sull’apporto sempre più massiccio di algoritmi intelligenti: "Ci stiamo impegnando al massimo per mettere l'intelligenza artificiale al servizio degli utenti e far risparmiare tempo”, ha voluto sottolineare la società di Mountain View, anticipando di fatto tutte le piccole e grandi novità che nelle prossime settimane faranno capolino sull’applicazione: "Con Google Foto, sarà più facile condividere una foto istantaneamente tramite suggerimenti intelligenti e integrati. Introdurremo anche nuove funzionalità con cui, in poco tempo, rendere più luminosa una foto, darle un tocco di colore o persino colorare le vecchie immagini in bianco e nero".

Editing in un tocco: cosa sono le "azioni suggerite"

La parte più succosa delle novità in arrivo su Foto è quella che va sotto il nome di Azioni Suggerite, una funzione che sfrutta alcune tecniche di machine learning per valutare in modo autonomo la qualità di uno scatto e proporre azioni correttive.

Con la nuova versione di Foto, in pratica, Google ci suggerirà in prima battuta le azioni da effettuare per migliorare la qualità delle foto. Così, ad esempio, se lo scatto è troppo buio, l’applicazione ci suggerirà di migliorare luminosità; allo stesso modo, se una foto appare ribaltata di 90 gradi, ci proporrà di correggere l’orientamento. Il tutto senza bisogno di entrare nel menu dell’editing (che non verrà comunque eliminato): basterà un tocco per avallare il suggerimento.

Crescono le opzioni creative

Fra le Azioni suggerite ce n’è anche una che sfrutta il riconoscimento facciale (opzione per il momento non attiva in Europa) per velocizzare la condivisione. L'AI di Google, in questo caso, ci chiederà se vogliamo condividere lo scatto con uno o più contatti che essa stessa ha riconosciuto nell’immagine.

Dedicata agli amanti dello scatto creativo è invece Esplosione di colori, una nuova funzione integrata nella scheda Assistente che sfrutta le capacità dell'intelligenza artificiale per mantenere a colori il soggetto in primo piano (compresi i vestiti e gli eventuali oggetti tenuti in mano) facendo virare lo sfondo in bianco e nero. Attraverso una funzione analoga (ancora in fase di sviluppo), permetterà invece di effettuare l’operazione inversa, ovvero di “colorare” le foto acquisite in bianco e nero.

Dalla stella al cuore: due modi per contrassegnare i preferiti

Nelle prossime settimane dovrebbero vedersi anche due nuovi marcatori pensati per facilitare le attività di archiviazione e condivisione delle foto.

Il primo, a forma di stella, permetterà di contrassegnare le foto preferite, che saranno visualizzate sia nel rullino che in una cartella ad hoc (un po' come succede con i Preferiti di iOS).

Il secondo, identificabile dall'icona a forma di cuore, sarà una sorta di like da apporre sulle foto condivise. Il gradimento potrà essere apposto anche a un intero album, ha precisato Google, ma non su foto o cartelle che non sono condivise. 


Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Android P: cosa cambia sul nuovo sistema operativo di Google

Quello in arrivo dopo l’autunno potrebbe essere il principale aggiornamento dell’OS da anni, con un obiettivo: farci usare meno lo smartphone

Duplex: così Google Assistant potrà telefonare per noi

Come funziona la tecnologia che permetterà all'assistente di Mountain View di effettuare chiamate in modo autonomo

L’intelligenza artificiale di Google sa (anche) isolare le voci

Grazie a una tecnica di machine learning, la grande G può distinguere singole voci all’interno di contesti affollati. Ecco come

Commenti