Swirl Cover
Casa

Swirl, ecco il rubinetto che ci farà risparmiare acqua

Un sistema di turbine controrotanti crea un flusso d’acqua a reticolo. Consentendo una riduzione dei consumi del 15%

In un Pianeta nel quale l'acqua sta diventando un bene sempre più raro e prezioso, qualsiasi innovazione in grado di migliorare lo sfruttamento della risorsa idrica è benvenuta. Soprattutto se, come in questo caso, il risparmio arriva da un oggetto presente nelle case di tutto il mondo: il rubinetto.

 

Si chiama Swirl, ed è un prototipo creato da uno studente del Royal College of Art di Londra, Simin Qiu. Particolarità del rubinetto è la presenza di un gruppo di turbine controrotanti in grado di accelerare il flusso dell'acqua e di scomporlo in un vero e proprio reticolo di microspirali. In questo modo, spiega lo stesso studente, si può arrivare a ottenere un risparmio medio di circa il 15% d'acqua rispetto ai normali miscelatori.

Oltre ai caratteristici getti d'acqua a struttura intrecciata (regolabili in base al diametro dei singoli flussi elicoidali), Swirl si contraddistingue per tutta una serie di funzionalità improntate all'eco-sostenibilità: al posto della classica leva per la miscelazione è stato inserito un pulsante ?one touch? sulla parte alta del rubinetto che velocizza i tempi di attivazione di circa 0,4 secondi, con conseguente riduzione degli sprechi. La regolazione della temperatura è inoltre effettuata attraverso un set up anticipato che evita la fase di riscaldamento/raffreddamento a rubinetto aperto.

Swirl è come detto solo un prototipo, e non sono disponibili al momento video dimostrativi in grado di mostrarne il reale funzionamento. Nessuna indicazione viene fornita inoltre circa le eventuali problematiche connesse agli accumuli di calcare sul diffusore. Di certo il rubinetto immaginato dallo studente londinese può aprire la strada a tutta una serie di sperimentazioni in grado di combinare design e salvaguardia ambientale.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti