Mytech

Perché Amazon Prime ha aumentato i prezzi

Il servizio all-inclusive di Amazon subisce un rincaro dell’80%. Ecco spiegati i motivi (e come funziona il nuovo abbonamento mensile)

Amazon Prime

Roberto Catania

-

Amazon Italia ha appena comunicato che il costo dell’abbonamento annuale del suo servizio all-inclusive Amazon Prime passerà, dal prossimo 4 aprile 2018, a 36 euro dagli attuali 19.99 euro. Si tratta a conti fatti di un incremento dell’80% rispetto alla vecchia tariffa, un aggravio - spiega la società - giustificato dal progressivo miglioramento dell’offerta durante gli anni.

Il secondo aumento in 8 anni

"Aumentare il prezzo di Prime non è una decisione che Amazon ha preso alla leggera”, ci tengono a sottolineare i responsabili italiani della casa. "Tuttavia, questa è solo la seconda variazione di prezzo negli 8 anni di storia del programma Prime in Italia (il precedente aumento è datato giugno 2015)". Che nel frattempo è cresciuta sia a livello qualitativo che quantitativo.

Rispetto al 2010 - sottolinea ancora l’azienda - Amazon Prime ha ampliato la selezione disponibile per la spedizione Prime senza costi aggiuntivi, da circa un milione di articoli a molti milioni (tutti disponibili per spedizioni rapide senza una soglia minima).

A ciò si aggiungono tutti i vari miglioramenti apportati ai servizi inclusi nell’abbonamento: dallo streaming di Prime Video, per molti la migliore alternativa a Netflix, all'offerta per i videogamer di Twich Prime, dallo spazio cloud illimitato di Prime Foto, alle consegne lampo di Prime Now, il servizio di eCommerce - per il momento attivo a Milano e in alcune aree limitrofe - che consente di ricevere ordini effettuati su Amazon in un’ora o all’interno di finestre di 2 ore.

Cosa succede per chi è già abbonato

Anche a fronte del rincaro, il prezzo italiano di Amazon Prime resta comunque uno dei più bassi a livello europeo. In Gran Bretagna l'abbonamento annuale costa 79 sterline (circa 90 euro), in Francia 49 euro, in Germania 69 euro; solo in Spagna il costo rimane fermo ai 19.99 euro, ma in questo caso va considerata l'avvio tardivo delle operazioni rispetto agli altri paesi.

Amazon ha specificato che gli aumenti per i nuovi clienti scatteranno a partire dal prossimo 4 aprile. Chi è già abbonato con opzione di rinnovo automatico prima del 4 maggio continuerà a pagare la vecchie tariffa fino alla fine dell’anno, per poi passare ai 36 euro dal 1 gennaio 2019.

Come funziona l'abbonamento mensile

Con l’aumento dei prezzi, arriverà anche una nuova modalità di abbonamento mensile al costo di 4.99 euro al mese. L'opzione - ha precisato Amazon - offrirà ai clienti gli stessi grandi vantaggi dell’abbonamento annuale, ma a un costo circoscritto al singolo mese e con il vantaggio di poter chiudere e riaprire l’abbonamento in qualsiasi momento (senza costi aggiutivi).

Come l’offerta originaria, anche il piano mensile prevede un periodo di prova gratuito di 30 giorni, e può essere convertito in qualsiasi momento in abbonamento annuale.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Amazon Go: ecco come funziona il negozio senza casse di Jeff Bezos

La tecnologia utilizza videocamere, intelligenza artificiale e sensori, ma soprattutto continua a imparare dai propri errori

Il Made in Italy alimentare è in salute (e non teme Amazon)

Gli italiani e il cibo? Un rapporto d'amore, anche online. Parla il CEO di Cortilia, il servizio Web per l'acquisto di prodotti agroalimentari

Se Amazon, Facebook e Google diventano banche

I grandi big dell’era di internet si attrezzano per vendere prodotti finanziari, aprendo le porte a una nuova rivoluzione

Commenti