YouTube
Mytech

YouTube Music: cos’è e come funziona

Google lancia una versione “distillata” del Tubo, specificamente concepita per la riproduzione dei video musicali. Ecco cosa offre

Quando ancora MTV era solo un’idea, i musicofili di tutto il mondo stavano davanti alla Tv a guardarsi i video dei loro artisti preferiti trasmessi da alcune emittenti specializzate (una di queste era l’italianissima VideoMusic). Nessun palinsesto, nessuna sit com né tantomeno format e talent show: c’era solo la musica, sparata senza sosta 24 ore su 24.

Cosa sia successo dopo, lo sappiamo bene: il modello della tv musicale è cambiato molto rapidamente, contaminandosi con altre idee (non sempre brillanti). Qualcuno, però, rimane ancora molto legato all’idea di un servizio prettamente focalizzato sulla visione dei video.

Fra i sostenitori dei canali all-music troviamo anche Google, che proprio oggi annuncia il lancio di YouTube Music, ennesimo servizio satellite del “tubo” più famoso del Web. Si tratta, nella forma e nella sostanza, di un'applicazione per iOS e Android (per il momento solo quelli americani) che trasmette solo video musicali in loop continuo.

Il vantaggio di YouTube Music rispetto alle vecchie emittenti musicali sta naturalmente nella possibilità di profilare le “trasmissioni” in base ai gusti personali: il servizio infatti non pesca le canzoni in modo casuale ma va a distillare le tracce sulla base delle playlist, dei like nonché dell hit di maggior successo. Qualcosa di molto simile alle stazioni personalizzate che abbiamo imparato a conoscere con Spotify, Deezere ei vari servizi di streaming.

In più c'è ovviamente la possibilità di fruire di una ricerca e - più in generale - un’esperienza d’uso interamente centrata sulla musica. A differenza di ciò che accade sulla versione standard di YouTube, quindi, una query su un particolare lemma, ad esempio “star”, restituirà solo i risultati pertinenti con il mondo musicale, ignorando il resto (giochi, video amatoriali, ecc).

Nella sua versione basica, YouTube Music potrà essere utilizzato gratuitamente, oppure essere associato al nuovo programma a pagamento YouTube Red che permette fra le altre cose di eliminare la pubblicità, ascoltare le tracce offline e selezionare la riproduzione in modalità “solo audio”.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti