Che si trattasse di un’importante ventata di aria fresca era chiaro ma adesso ne abbiamo la conferma: Windows 10 piace, è apprezzato e possiamo dirlo a ragione delle 14 milioni di persone che nelle prime 24 ore dal lancio lo hanno installato sui propri dispositivi. Si è trattato in gran parte degli iscritti al programma Windows Insider ma anche dei primi consumatori classici che nella giornata di ieri hanno effettuato il download su computer, notebook e tablet.

Leggi anche: Arriva Windows 10, ecco perché conviene aggiornare

Il numero è già importante di per sé anche se l’obiettivo è un altro: raggiungere e superare il numero di utenti di Windows 7 che attualmente abbraccia quasi il 61% di tutte le persone che al mondo possiedono un computer. Traguardo possibile anche grazie alla fine del supporto nell’aprile del 2014 di Windows XP che ha spinto più utenti a passare ad 8 e, di conseguenza, a poter aggiornare gratuitamente a Windows 10.

Leggi anche: chi può scaricare gratuitamente Windows 10 (e chi no)

Per festeggiare l’arrivo del nuovo OS, Microsoft ha utilizzato l’hashtag #UpgradeYourWorld, già attivo per la condivisione di progetti no-profit, per permettere agli iscritti a Facebook, Instagram e Twitter di condividere le loro esperienze (non sempre positive) sul download e l’installazione. Come la stessa Microsoft ricorda, chiunque non veda l’ora di scaricare l’update, pur non avendo ancora ricevuto la notifica di disponibilità, può ottenere Windows 10 direttamente dal sito di Microsoft attraverso il pacchetto auto-installante con cui aggiornare mantenendo file e impostazioni personali oppure creare un’immagine su supporto USB o disco da utilizzare in un secondo momento.

© Riproduzione Riservata

Commenti