Pokemon-apertura
Videogiochi

Pokémon Go, con PokeFit diventa un personal trainer

Una app consente di monitorare distanza percorsa, calorie bruciate, durata della caccia. Trasformando il gioco in un allenamento

Tutto il tempo speso a inseguire e intercettare Pokémon ha anche un sottinteso beneficio: ci si muove, si vaga caparbi per strade e piazze lontani da sedie, sdraio, divani, giacigli vari. Ma a quanto ammonta tanto movimento? Quanto si prolunga? Soprattutto, quante calorie fa bruciare?

A queste domande risponde una app al momento disponibile per Android e in arrivo anche su iPhone. Si chiama PokeFit e di fatto si comporta come i principali fitness tracker di serie sugli smartphone o scaricabili dai negozi di software per telefonini. Con una piccola differenza che la rende interessante: le informazioni sono sovrapposte alle schermate del videogame, rendendole immediatamente e costantemente visibili. E si aggiornano in tempo reale.

PokeFit-Schermata2

La app parte in automatico non appena si attiva Pokémon go, dunque non richiede alcun intervento da parte dell’utente e non c’è rischio di dimenticarsi di accenderla. Entrando invece nell’applicazione si ha accesso alle statistiche generali, oltre a visualizzare su una mappa i percorsi effettuati di volta in volta.

PokeFit-Schermata1

Ma la sua funzione principale rimane quella di motivare. Di sviluppare una consapevolezza della propria attività. Di incoraggiare ad arrotondare. Raggiunti i due chilometri e mezzo, perché non arrivare a tre? Bruciate duecento calorie, perché non gravitare intorno ai quattrocento? Spingendosi sempre verso nuovi record, non solo di Pokémon acciuffati.

«La nostra analisi dimostra che i power player di Pokémon Go percorrono quasi 5 chilometri al giorno» rivela Ralf Klüber, amministratore di P3 insight, lo sviluppatore dell’applicazione.

Tra gli aggiornamenti in arrivo ci sarà la possibilità per i giocatori di condividere i risultati degli allenamenti con gli amici e l’opportunità di confrontarsi con loro per aumentare il livello di forma guadagnandosi premi legati a movimento e calorie bruciate. Un personal trainer social formato Pokémon.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti