PlayStation Vr 1
Videogiochi

PlayStation VR arriveranno a ottobre (e costeranno meno degli Oculus)

Tutto sui nuovi occhiali per la realtà virtuale di Sony, sul mercato dal prossimo autunno a un prezzo di 399 euro

Che il 2016 fosse l’anno della realtà virtuale lo avevamo capito; nessuno però si aspettava che già a marzo la competizione fosse già così serrata. I fatti sembrano confermarlo. Dopo l’arrivo degli Oculus Rift, ecco la pronta risposta di Sony con il suo primo visore per il gaming immersivo: si chiama PlayStation VR (PSVR), arriverà a ottobre e costerà 399 dollari, praticamente la metà della concorrenza.

Si tratta di un annuncio "pesante" per tutta la letteratura del genere, e non solo perché arriva dalla stella più brillante nel firmamento del videogioco (ci sono attualmente circa 36 milioni di PS4 nel mondo). L’impressione - per quel (poco) che si è potuto vedere - è che la casa giapponese stia lavorando per costruire un'esperienza d’uso molto personale, oltre che a 360 gradi.

 

Funzionerà con la PS4 (e la Playstation Camera)
La novità non è tanto a livello di design: i PlayStation VR sono, al pari degli Oculus VR e degli HTC Vive, un paio di occhialoni avvolgenti da attaccare al viso come una maschera da sci. Il vero plus sta soprattutto a livello funzionale. Nella possibilità di interfacciarsi con la PlayStation tanto per cominciare (si tratta del primo prodotto a realtà virtuale compatibile con la console Sony), ma anche nel supporto al multiplayer: una funzionalità denominata “social screen” permette infatti alla PS4 di alimentare sia la tv che i nuovi Playstation VR in modo da consentire l’utilizzo a distanza del visore.

Dal punto di vista tecnico, PlayStation VR si basa su un visore Oled da 5,7 pollici con risoluzione Full HD (960 x 1080 per occhio), frequenza di refresh da 90 & 120 Hz e un campo visivo di circa 100 gradi. La latenza dichiarata è inferiore a 18 millisecondi. L’unico requisito è rappresentato dalla presenza di una PlayStation Camera: la telecamera in stile Kinect di Sony (in vendita separatamente ) sarà necessaria per interfacciarsi con il sistema di rilevamento del visore così da garantire il tracking completo dei movimenti del giocatore.

Ma l'obiettivo non è competere con Oculus
Nei giorni scorsi, Sony ha voluto prendere le distanze da tutti i prodotti VR lanciati negli ultimi mesi, e in particolare dagli Oculus Rift. “Abbiamo progettato questo device in modo che si adatti all'uso di tutti i giorni, che sia semplice da utilizzare e che abbia un prezzo accessibile”, ci ha tenuto a specificare Masayasu Ito vice presidente senior di Sony Computer Entertainment aggiungendo: “Questa non è una periferica per PC di fascia premium, il nostro è un visore realizzato per il mercato di massa".

Come detto in apertura, i nuovi PlasyStation VR (PSVR) debutteranno commercialmente dal prossimo mese di ottobre; per quella data, o poco oltre, dovrebbero arrivare anche i primi videogiochi PSVR compatibili: 240 sviluppatori - ha puntualizzato la società nipponica - sono già al lavoro per creare titoli immersivi con l’obiettivo di creare un catalogo di 50 giochi entro la fine del 2016. Fra questi ce ne sarà anche uno sviluppato in collaborazione con la Lucas Film dedicato alla saga di Guerre Stellari.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Playstation compie 20 anni

Record, Spiderman, simboli, pubblicità: 10 curiosità per festeggiare il compleanno della console Sony

Commenti