Videogiochi

PlayStation 4 e Xbox 720, alti e bassi delle nuove console

Gli ultimi rumors sulle macchine da gioco di Sony e Microsoft, tra presentazioni rimandate, previsioni sulla grafica e critiche

Un'immagine di Killzone: Shadow Fall per PlayStation 4 – Credits: Sony

Ci vorrà ancora parecchio tempo prima di vederle nei negozi, ma PlayStation 4 e Durango (o Xbox 720 , fate voi) sono sempre un argomento caldo. In questi ultimi giorni, in particolare, il chiacchiericcio in Rete si è infittito di anticipazioni, voci di corridoio, lodi e critiche di ogni genere. Sembra di essere in pieno calciomercato estivo.

Partiamo dalla console Microsoft, nome in codice Durango, appunto (ma quello finale sarà un altro). Pareva che l'azienda di Redmond avesse intenzione di annunciare la sua creatura il 26 aprile, ma, stando a quanto riportato dal giornalista americano Paul Thurrot, l'evento sarebbe stato posticipato al 21 maggio – sempre che questa indiscrezione non sia frutto di fantasia. Resta il fatto che forse (anzi probabilmente) Microsoft è stata colta un po' in contropiede dalla presentazione della macchina della concorrenza, e potrebbe essersi presa tempo per preparare una controffensiva adeguata. Ma, se così fosse, il ritardo rischia di rivelarsi un handicap pesante da recuperare.

Il sito Kotaku ha poi rilanciato l'ipotesi, emersa più volte in passato, che Durango sarà un sistema sempre-online, ossia che necessiti di essere costantemente connessa a Internet per avviare giochi e applicazioni. Si tratta ancora di speculazioni, che Microsoft non commenta. Speriamo che alla fine non decidano davvero di implementare questa trovata, che definire antipatica è un eufemismo.

In compenso, per quanto ufficialmente non si sappia nulla di nulla delle specifiche tecniche, qualcuno si è già esposto: Yannis Mallat, boss di Ubisoft Montreal, ha dichiarato che Durango sarà vicinissima a PlayStation 4 per potenza e grafica. Anche il boss di Gamestop, J. Paul Raines, ha espresso apprezzamento, mentre Nolan Bushnell, lo storico fondatore di Atari, è convinto che la console Microsoft vincerà la battaglia grazie a un ecosistema e a una  infrastruttura online migliori.

Passiamo a PlayStation 4, che invece ha già rivelato al mondo il quadro generale dell'hardware a bordo , imperniato sulla combo cpu-gpu firmata AMD. Diversi sviluppatori di primo piano hanno già avuto contatti ravvicinati con la console, tanto che stanno piovendo commenti entusiasti in quantità. Tim Shafer ha lodato l'atteggiamento di Sony, che, a quanto pare, si è rivolta direttamente alle software house chiedendo: "cosa volete dalla nuova PlayStation?".

David Cage , la mente dietro Heavy Rain e il prossimo Beyond: Two Souls, ha detto: "Fidatevi, se vi mostrassi cosa stiamo facendo con la PS4 rimarreste a bocca aperta. È davvero sorprendente: siamo su un altro pianeta". E Mark Rein di Epic Games ha battezzato la console "il PC da gioco perfetto", grazie alla combinazione di specifiche poderose, funzionalità avanzate e servizi.

Sul fronte dei critici, invece, va giù duro Tony Tamasi , senior vice president di Nvidia: "Paragonata ai PC da gioco, la PS4 ha una cpu di fascia bassa e una gpu di fascia medio-bassa". Insomma, la console Sony sarebbe sorpassata prima ancora di uscire sul mercato. Valutazioni non prive di fondamento, da un punto di vista puramente tecnico, considerando cosa sanno fare già oggi i computer top e cosa sapranno fare tra due-tre anni. Tuttavia, chi nota anche una discreta dose di bile aziendalista nelle parole di Tamasi probabilmente non sbaglia, visto che Nvidia fornisce la scheda grafica alla PlayStation 3, mentre per la 4 Sony ha "preferito" affidarsi alla nemesi AMD.

© Riproduzione Riservata

Commenti