nintendo switch skrym
Videogiochi

Nintendo Switch: perché i giochi sono diversi da quelli per PS4 e Xbox

Fifa 18 e Skyrim arriveranno in autunno sulla console di Nintendo. Grafica non ai livelli della concorrenza ma modalità di gioco innovative

Ora ne siamo certi: Nintendo Switch ha poco a che vedere con PlayStation e Xbox. Se si poteva pensare che la console ibrida nipponica rappresentasse un modo per portarsi in giro i titoli preferiti pubblicati altrove (oltre alle esclusive), beh, dopo ciò che si è visto all’E3 la sensazione è che non sia proprio così.

Alla conferenza in corso a Los Angeles, sono state svelate due delle uscite più attese sul dispositivo. Tra tutte Fifa 18 di EA Sports e il seguitissimo The Elder Scrolls V: Skyrim. In entrambi i casi, risulta sempre più chiara la strategia di Nintendo, che non è semplicemente quella di adattare i giochi della concorrenza a uno schermo più piccolo che può trasmettere le immagini al televisore quando inserito nel suo dock, ma di creare un’esperienza diversa, che doni all’utente qualcosa mai provato prima.

Fifa 18: niente Alex Hunter

Il videogame calcistico per definizione non poteva mancare sulla nuova console. Arriverà il 29 settembre su cartuccia e download digitale, non senza sorprese. Prima di tutto mancherà la modalità Viaggio che su Fifa 17 ci ha portato a gestire la vita e le prestazioni sul campo di Alex Hunter, promettente talento inglese. Come mai su Switch non potremo seguire il secondo capitolo? Per un motivo essenziale: il Viaggio di Fifa 18 è stato sviluppato principalmente attraverso l’utilizzo della tecnologia Frostbite, che consente al team di EA Sport di applicare un maggior grado di realismo a personaggi e ambienti. A quanto pare Switch non supporta tale innovazione sia per motivi di spazio su cartuccia che di potenza di calcolo. A bordo c’è un processore Nvidia, lo stesso della Shield TV, che abbiamo recensito qui.

Fifa 18: così non lo avete mai giocato

Ma non è tutto negativo, anzi. Oltre alla solita modalità Fifa Ultimate Team, qui si può giocare in due contemporaneamente, dividendo il Joy-Con in piccoli gamepad di base. Certo, mancheranno tutti i pulsanti per compiere le finte più esaltanti però volete mettere la possibilità di portare a termine un intero campionato con l’amico di turno? Un’altra novità è la Women's International Cup e la stagione online con la squadra del cuore.

Skyrim: lande desolate ma interattive

La seconda big release è The Elder Scrolls V: Skyrim, programmata per un’uscita più in la, in inverno. L’attesa è ardua soprattutto dopo il video diffuso (sopra) da Nintendo e Bethesda. In questo non si può che notare una qualità delle texture inferiore a quanto visto su console più potenti ma anche combinazioni di comandi uniche. Grazie ai sensori di movimento integrati nei Joy-Con componibili, su Skyrim si potranno attaccare i nemici compiendo alcune mosse che mimano quelle dell’arma in possesso.

Lascia e tira

Ad esempio, con un arco tra le mani, basterà inclinare i due piccoli gamepad per caricare il colpo e poi rilasciare la freccia, oppure per tirare un fendente con una spada. Ma non solo: acquistando delle action figure a parte, come accade per Skylanders, si otterranno costumi e personaggi peculiari, tra cui Link di Zelda.

© Riproduzione Riservata

Commenti