mario rabbids
Videogiochi

Mario+Rabbids e altri 5 spin-off di Super Mario

Il nuovo gioco per Nintendo Switch è solo l’ultimo che vede come protagonista l’idraulico italiano. Ecco le migliori rivisitazioni del classico

Da qualche giorno è nei negozi Mario+Rabbids una curiosa avventura per Nintendo Switch realizzata da Ubisoft Italia sotto la supervisione di Nintendo.

La storia è questa: nel mondo reale un’inventrice fan di Super Mario costruisce il combinatutto, un dispositivo che può unire due oggetti qualunque in un singolo elemento. Durante un momento di noncuranza, il combinatutto viene maldestramente adoperato da una serie di conigli giunti misteriosamente nello scantinato della giovane attraverso la lavatrice-macchina del tempo vista nel titolo Raving Rabbids Travel in Time.

La trama

Dalle improbabili creazioni nascono Rabbids di ogni tipo, tra cui tre che si fondono ai poster di Mario, Luigi e la Principessa, dando vita a Rabbid Mario, Rabbid Luigi e Rabbid Peach, declinazioni conigliesche dei famosi personaggi. Lo scopo del gioco è catturare e fermare Spawny, il coniglio che si è fuso con il combinatutto e che se ne va in giro per il Regno dei Funghi creando disordine. Lo faremo pilotando Mario e gli ibridi animaleschi dall’animo buono, a differenza dei pari razza incontrollati.

La comicità la fa da padrone

La trama di Mario+Rabbids è una continua ironia che si fonde con metriche più serie, principalmente basate su un gioco strategico a turni. Ma la novità è questa: tra un intermezzo e l’altro ci sono spezzoni in prima persona, dove è possibile ammirare il lavoro grafico svolto dai ragazzi di Ubisoft a Milano, che hanno adattato alla perfezione lo stile di Super Mario a quello dei Rabbids.

Se è la prima volta che Nintendo concede le chiavi del famoso idraulico a un’azienda terza, già nel passato abbiamo visto interessanti spin-off del supereroe ordinario. Eccoli qui in basso.

Mario Tennis

Nel 2001, quasi alla fine del ciclo di vita del Game Boy Color, Nintendo e Camelot lanciano Mario Tennis, che va oltre quello che il nome farebbe pensare. Il gioco a tratti è un RPG, con dialoghi e metriche che ricordano Zelda.

Super Mario RPG

Il primo gioco di ruolo a tema nasce dalla collaborazione tra Nintendo e Square Enix, nome storico dietro il franchise Final Fantasy. Per certi versi Super Mario RPG è il miglior spin-off del classico platform, perché mostra il Regno dei Funghi da una prospettiva completamente diversa a ciò che eravamo abituati. Tra le altre cose, il titolo ha introdotto la possibilità di difesa durante gli attacchi dei nemici.

Mario Golf

Due anni prima del tennis Camelot aveva lanciato la variante golfista del baffuto italiano. Oltre le gare sportive, peraltro perfettamente riprodotte oggi dalla stessa software house in Everybody’s Golf per PS4, la componente RPG è essenziale, con la crescita esponenziale del personaggio, delle sue caratteristiche e tecniche di approccio ad ogni buca.

Donkey Kong ‘94

Qui il nome di Mario rischia di passare in secondo piano ma è chiaro che il buon vecchio Donkey appartenga alla serie degli spin-off della saga. Non a caso si gioca nei panni dell’idraulico che deve salvare la sua bella dalle grinfie del gorilla gigante.

Mario & Luigi: Superstar Saga

Questo è probabilmente il primo più completo spin-off di Super Mario mai realizzato. Sviluppato da AlphaDream, è sia uno strategico che un puzzle, con una trama prettamente di ruolo. Ha avuto il compito di lanciare Luigi come personaggio con una propria anima, che si stacca dal ruolo di comprimario vissuto in precedenza. Il 6 ottobre uscirà una versione rimasterizzata per Nintendo 3DS.

Extra: Mario Odyssey

Il gioco di Super Mario più atteso del 2017 approderà su Switch il 27 ottobre. La rivoluzione grafica è tangibile, con Mario che si trova a girovagare per il mondo come mai prima d’ora, all’interno di spazi pregni di interattività. Se siete indecisi sull’acquisto di una Switch, Odyssey è il motivo che cercavate.

© Riproduzione Riservata

Commenti