Videogiochi

FIFA 13, calcio al top – La recensione

Tre pro e tre contro per capire cosa fa della nuova edizione la migliore simulazione calcistica sul mercato, difetti compresi

fifa-13-recensione

– Credits: EA

Anche quest'anno il team di Electronic Arts ha fatto centro: FIFA 13 si conferma il gioco di calcio numero uno al mondo (sebbene l'arcirivale PES continui deciso a risalire la china). Per rimanere al top sono bastati alcuni ritocchi ben mirati al gameplay: dal nuovo Impact Engine (dite addio ai tonfi rocamboleschi) fino al rinnovato sistema di controllo della palla, tutto funziona a dovere, regalando ancora più spessore a un brand che aveva già raggiunto vette altissime con il precedente capitolo della serie.

Certo, a voler essere pignoli qualche difetto nelle dinamiche di gioco non manca, se è vero che la manovra appare più frenetica che in passato e che, in partenza, i bug abbondano (ma il problema è risolvibile con le canoniche patch). Volendo individuare i fattori chiave, ecco tre punti di forza e altrettanti punti deboli di FIFA 13.

I punti di forza
- Per eseguire un dribbling non è più necessario un corso di laurea: ora basta lo stick analogico sinistro. Il gioco ci guadagna in immediatezza, senza perdere in fascino o difficoltà.
- La modalità Carriera rimane un must imperdibile, roba da rimanere ore e ore con il pad incollato in mano. E se si decide di vestire i panni del novello Mourinho si può anche allenare la nazionale.
- In attacco non ci si annoia mai: le manovre sono varie e ben articolate e il moto perpetuo dei compagni di squadra (inserimenti, sovrapposizioni, eccetera) permette di creare valanghe di palle gol.

I punti deboli
- I portieri sono esageratamente prestanti. Il che crea qualche frustrazione troppo, soprattutto nei giocatori meno esperti.
- Dal punto di vista grafico non si riscontrano migliorie sensibili, tanto che a un primo colpo d'occhio viene da chiedersi: "FIFA 13 o FIFA 12-bis?"
- La gestione del reparto difensivo rimane una delle incognite del gioco. Mentre i terzini compiono sempre delle diagonali impeccabili, i centrali si fanno imbucare alle spalle con eccessiva facilità. E così capita che a volte si subisce gol senza necessariamente averne colpa.

La somma dei fattori, comunque, produce un risultato incontrovertibile: FIFA può mostrare il fianco a critiche da intenditori, ma il successo è totale anche quest'anno.

Voto: 91

Piattaforma: PC, PlayStation 3, Xbox 360 (versione provata)
Sviluppatore: EA Sports
Produttore: Electronic Arts

© Riproduzione Riservata

Commenti