Videogiochi

BioShock Infinite, l'attesa è finita

Ecco perché il nuovo capitolo della saga è uno dei titoli più brillanti del 2013

Un artwork del gioco – Credits: 2K Games

Una città sospesa fra le nuvole, una fanciulla da salvare e una quantità di domande cui dare risposta: il 26 marzo BioShock Infinite atterra nei negozi di tutto il mondo (PC, PlayStation 3 e Xbox 360) per svelare finalmente il nuovo universo creato dal talentuoso Ken Levine, creative director già autore dell'incredibile ambientazione sottomarina che ha dato inizio alla serie di BioShock.

Negli scorsi mesi abbiamo ammirato screenshot e trailer spettacolari e alla fine abbiamo anche potuto mettere le mani sulla prima parte della campagna. Risultato: acquolina in bocca, in attesa di poterci dedicare come si deve alle imprese di Booker DeWitt e della bella Elizabeth.

Sì, perché nonostante qualche minuscolo dubbio (IA scarsina, ad esempio), Infinite ha le carte in regola per confermarsi come una delle migliori uscite del 2013. Tutto ruota intorno a un'altra idea eccezionale, quella della città volante di Columbia, che Levine e gli sviluppatori di Irrational Games hanno saputo declinare in modo molto convincente. Non solo dedicandosi a un magistrale lavoro di ambientazione, ma anche inventandosi la possibilità di muoversi e combattere lanciandosi a velocità folle lungo le rotaie che collegano le piattaforme volanti della città.

Aggiungi una bella varietà di armi e nemici ed ecco confezionato un titolo capace di alternare momenti di frenesia totale a pause di riflessione ed esplorazione, durante le quali ti godi un lavoro artistico fuori dall'ordinario (l'interpretazione creativa di architetture e design di inizio Novecento è favolosa) e una narrazione che pare davvero di altissimo livello: parola dei primi 90 minuti circa di gioco, quelli che abbiamo sperimentato di persona.

Insomma, sembra proprio che ci troviamo di fronte a qualcosa di più unico che raro nel panorama dell'intrattenimento digitale. Che il viaggio abbia inizio.

© Riproduzione Riservata

Commenti