• RSS
  • youtube
Home  -  Mytech  -  Videogiochi  -  Xbox One e PS4, ecco quanto costa produrle

Xbox One e PS4, ecco quanto costa produrle

Sia Microsoft che Sony stanno vendendo le nuove console in perdita. Ma a pesare sul bilancio di Microsoft c'è un ingombrante Kinect che a breve potrebbe essere venduto a parte

Xbox One e PS4, ecco quanto costa produrle Xbox One e PS4, ecco quanto costa produrle
Credits: ifixit

Tag:  costo Microsoft PlayStation 4 sony xbox one

di Fabio Deotto

Sulla rivalità tra Xbox One e PS4, negli ultimi mesi, si è impalcato ogni genere di polemica, la rete si è riempita di meme e video satirici, la maggior parte dei quali si concentrava su un bersaglio ben preciso: Xbox One. Non che Microsoft non abbia fatto i suoi passi falsi, intendiamoci. C’è però un aspetto su cui è il caso di fare un poco di chiarezza: la questione “prezzo”.

Tutti abbiamo ben chiaro che la Xbox One costa 499 euro, cento esatti in più della PS4. Quello che quasi nessuno però sa, è che a Microsoft la console di nuova generazione addirittura costa troppo poco per poterci ottenere un immediato profitto. iSupply ha analizzato nel dettaglio il costo delle singole componenti di Xbox One, e i risultati sono piuttosto interessanti.

La sola console Xbox One, ad esempio, costerebbe intorno ai 332 dollari; colpa di un APU AMD da 110 dollari e 8 GB di RAM SK Hyinix da 60$. A questi vanno aggiunti i costi di produzione dell’alimentatore esterno (25$), del gamepad (15$), delle cuffie e del Kinect, che da solo fa lievitare i costi di altri 75 verdoni. Si arriva così a quota 471 dollari, il che significa che su ogni console Microsoft recupera appena 28 dollari, che probabilmente finiscono tutti nelle tasche dei venditori.

Un discorso simile vale per la PS4: con una APU da 100 dollari, una RAM GDDR5 da 88 $, un controller da 18 e un hard-drive da 37, il costo di produzione di una nuova console Sony, secondo le stime iSupply, si assesta attorno ai 381 dollari. Considerando che una PS4 costa 399 dollari, questo vuol dire che nel caso di Sony il margine di “guadagno” è addirittura inferiore (18 dollari).

Aspetta, aspetta: questo significa che Microsoft e Sony stanno vendendo le nuove console in perdita? Probabilmente sì, e non sarebbe nemmeno la prima volta, dato che la PS3 inizialmente veniva venduta a 600 dollari quando a produrla ce ne volevano più di 800 .

Del resto la strategia è chiara e ben collaudata: quello che conta è piazzare il maggior numero di console nelle case degli utenti, per poi rastrellare introiti vendendo giochi, contenuti digitali e servizi in abbonamento.

Ecco, se proviamo a eliminare il fattore Kinect dall’equazione, diventa chiaro come le due console in realtà abbiano un costo di produzione sostanzialmente identico. E non è da escluders che di qui a qualche mese Microsoft decida di piazzare sul mercato anche una versione kinect-less allo stesso prezzo di una PS4. Sperando che nel frattempo Sony non abbia già espugnato i soggiorni di troppi utenti.

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenti


Speciali

Video Hot