• RSS
  • youtube
Home  -  Mytech  -  Videogiochi  -  Bitstrips: l'app che ci trasforma in fumetti

Bitstrips: l'app che ci trasforma in fumetti

In pochi giorni ha scalato le classifiche degli app store

Bitstrips: l'app che ci trasforma in fumetti Bitstrips: l'app che ci trasforma in fumetti
di Eugenio Spagnuolo

Diventare il protagonista di un fumetto e trascinare anche gli amici di Facebook in una striscia comica: è quello che fa Bitstrips , l'app che la settimana scorsa ha scalato le classifiche degli app store, dopo il lancio della versione 1.17. Era già possibile usarla su Facebook da un anno, ora funziona anche su iPhone, iPad e dispositivi Android. Ed è già comic mania con centinaia di migliaia di fumetti condivisi ogni giorno online (e i primi guasti del server per i troppi download).

In sostanza l'applicazione, sviluppata da Bitstrips, Inc. e Cartoon Network nel 2008, permette agli utenti di creare un "cartone animato" su misura e farne il protagonista di un fumetto, con la possibilità di usare più di 1.000 scene personalizzabili. Ci vogliono pochi minuti. Si possono anche invitare gli amici nella storia, usando i loro avatar e aggiungendo didascalie e balloon per creare situazioni divertenti. I fumetti possono poi essere istantaneamente condivisi su Facebook o altri siti di social media, dove Bitstrips guadagna terreno ogni giorno, con già 11 milioni di utenti unici. E il fenomeno non è ancora esploso.

bitstrips

Chi ha un lato creativo, ma non ha alcuna capacità artistica, la troverà divertente. E c'è anche una versione web-based che introduce una componente educativa nei fumetti, per aiutare i bambini a imparare attraverso le strips.

Il CEO Jacob Blackstock lo descrive come un nuovo tipo di social network: "Bitstrips è difficile da categorizzare, perché non è un gioco", ha dichiarato. "E' un nuovo modo per esprimere se stessi e di interagire con i tuoi amici. Invece di inviare le stesse cose di tutti gli altri, è possibile creare qualcosa molto personale". Anche Bitstrips non sfugge al meccanismo premiale dei giochi: utilizzandola frequentemente si vincono accessori per l'avatar, alcuni dei quali si possono anche acquistare a parte. Ma le similitudini con videogame come Farmville si fermano qui: Bitstrips è più un fumetto social che un gioco. La creatività può fare la differenza.

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenti

Speciali

Video Hot