Videogiochi

A 5 anni vìola il sistema di sicurezza parental di Microsoft

A volte i sistemi di sicurezza, estremamente complicati, non considerano una cosa: l'ingenuità e la semplicità dei bambini

Un bambino di 5 anni di San diego stava giocando con la Xbox One e voleva acquistare altri giochi.

E' così entrato nell'account del padre ha digitato la password sbagliata (ovviamente) ed è stato rimbalzato sulla schermata di conferma.

Fin qui tutto normale: se si sbaglia il login, il sistema ti richiede di digitare la password. Ma, in questo caso, il bambino non ha digitato una parola, ma solo una serie di spazie e ha poi dato l'invio. E il sistema gli ha consentito l'accesso.

Il padre ha subito segnalato alla Microsoft la falla nel sistema. L'azienda, per ringraziare il picc olo hacker, gli ha dato 50 dollari e un anno gratuito di Xbox Live Gold.

Ora è tutto a posto (fino al prossimo piccolo hacker inconsapevole...!). Ecco il video:

 
© Riproduzione Riservata

Commenti