Tedx apertura
Mytech

Start-up e innovazione, a Roma arriva il TEDx

Domani al Teatro Olimpico della capitale ricercatori, artisti e imprenditori discutono di futuro. Al centro del dibattito, le prospettive nel Mediterraneo

Quando si ragiona di start-up, il rischio è quello di volare troppo lontano o guardare troppo vicino. Di concentrarsi sull’Italia, scivolando sul provincialismo, o magnificare (non sempre a ragione) realtà geograficamente distanti come gli Stati Uniti. Ben venga dunque l’approccio del TEDx in programma domani, sabato 21 marzo, al Teatro Olimpico di Roma. Replica della fortunata edizione dello scorso anno, concentrata stavolta sulle opportunità offerte dal Mediterraneo.

Un’area geografica vasta ma non distante, intesa anche come uno spazio condiviso, in cui la tradizione si lega alla tecnologia, la cultura all’arte, tutto ciò per ragionare di futuro. In modo stringato, concreto e insieme visionario, come logica e marchio di fabbrica della rete no profit Ted nata Oltreoceano allo scopo di favorire la circolazione «delle idee che meritano di essere diffuse».

Tedx 1

– Credits: TEDx

L’evento inizierò alle 9 e andrà avanti fino alle 17 diviso in tre sessioni: «Dalla staticità al movimento»; «Dalla tradizione alla modernità»; «Dalle differenze alla ricchezza». Ad animarle personalità tricolore come lo scienziato Luigi Naldini, direttore dell’Istituto San Raffaele Telethon per la terapia genica e fondatore di una start-up che si propone di utilizzare un vettore virale derivato dall’Hiv per introdurre geni terapeutici nei pazienti. O come l’artista Francesco Vezzoli, uno dei nomi di riferimento dell’arte contemporanea italiana.

Tra gli ospiti stranieri: Alia Mahmoud, direttore del Microsoft Innovation Center in Tunisia, lo scienziato aerospaziale greco Antonios Vavouliotis, l’egiziano Khaled Bichara, tra i massimi esperti e tra i principali protagonisti dello sviluppo delle telecomunicazioni in Medio Oriente e Africa. Due aree ritenute strategiche dai principali colossi dell’hi-tech, a partire da Facebook e Google. E poi innovatori dal Libano, ricercatori dalla Siria, fino a Enrica Arena, catanese, co-fondatrice di Orange Fiber, una start-up che vuole creare un nuovo tessuto sostenibile usando la buccia delle arance. In un riuscito connubio tra creatività e innovazione.

Tutte le informazioni sul programma del TEDxRoma, l’elenco completo degli ospiti e i loro profili, un utile antipasto delle tante storie da ascoltare, sono disponibili a questo link.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Abbiamo assaggiato il cibo stampato

Pizza, hamburger, caramelle, ricette complesse. La rivoluzione in cucina passa dalle macchine 3D che preparano un vero pasto con un clic. Ecco che sapore ha

Commenti