Social

Porno su Vine? Twitter ci mette una pezza

La piattaforma di microblogging blocca le ricerche sugli hashtag dei video-tweet a luci rosse. Risolvendo sul nascere una questione che rischiava di diventare spinosa per la permanenza del servizio su App Store

Giocando d’anticipo, Twitter ha deciso di risolvere a suo modo il problema del porno su Vine . Ancor prima che Apple provvedesse a rimuovere l’applicazione dal suo sistema operativo, il social network di Dick Costolo ha infatti bloccato sul nascere le ricerche a luci rosse.

Da qualche ora in pratica, gli hashtag più gettonati per la ricerca dei contenuti a tripla X (come #porn, #sex, #boobs) non restituiscono più alcun risultato. Non potendo controllare le attività di ogni singolo utente, Twitter ha optato in sostanza per la soluzione più semplice ed efficace: il filtro sulle ricerche.

Il problema del porno su Vine si era manifestato fin dalle primissime ore di vita del servizio. Ma era esploso dopo che uno dei video pruriginosi era stato erroneamente catalogato fra quelli selezionati dallo staff del servizio, i cosiddetti "editor’s pick”.

L’intervento riparatore di Twitter dovrebbe scongiurare a questo punto la censura di Vine da App Store. Apple come noto non accetta che contenuti pornografici transitino sulle applicazioni presenti su iOS, pena la rimozione delle stesse. La società di Cupertino per il momento si è limitata a depennare Vine dalle app scelte dalla redazione. Una decisione che molti hanno interpretato come un primo, chiaro avvertimento ai creatori del servizio.

La vicenda di Vine volge all’epilogo proprio nelle ore in cui 500px fa il suo ritorno su iPhone e iPad . La nota applicazione di photo-sharing, "bannata" da Cupertino la scorsa settimana per la sospetta presenza di immagini di nudo artistico, fa sapere di aver inserito una nuova funzionalità di report (per permettere agli utenti di segnalare i contenuti inopportuni) e di aver innalzato la valutazione di età a 17+ (il massimo consentito dalla Mela).

Una soluzione che accontenta tutti: Apple, gli sviluppatori e i tanti fan dell’applicazione.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Twitter lancia la rivoluzione video, ecco Vine

Con l'aggiunta dei tweet video, Twitter si avvicina di un passo all'obiettivo media platform. Da oggi si possono condividere clip da 6 secondi editati tramite Vine, la nuova app di Twitter

Commenti