Once
Social

Io, matchmaker di Once, vi racconto come riesco a farvi innamorare

"L'amore online? Non c'è una ricetta, serve intuito". Parla la prima consulente di coppia del celebre servizio di dating on line

Le affinità elettive esistono, anche nell'era dei social network e dei servizi di incontri online. Basta saperle riconoscere, nascoste fra i particolari di una foto o fra le righe di un semplice status.

Once, l’alternativa a Tinder per chi vuole la storia seria


Ci vuole sensibilità e intuito, ma se ci sai fare puoi persino costruirti un mestiere, un mestiere vero. Per informazioni chiedere a Francesca, la prima matchmaker italiana scelta da Once per aiutare i cuori solitari a trovare l’anima gemella. Una vera e propria professionista delle relazioni di coppia, assoldata dall’ormai celebre app di dating per migliorare le percentuali di successo degli incontri su Internet.

Professione cupido digitale
"Il mio compito è analizzare migliaia di profili e capire quali fra questi sono potenzialmente compatibili", ci spiega Francesca. "Le persone possono anche contattarmi personalmente attraverso una chat (ma in questo caso il servizio si paga, ndr), e dettagliare meglio le proprie esigenze". Che, va detto, non sono solo di carattere estetico. "C’è chi sogna un mondo di coccole, chi teme la gelosia, chi vuole un partner avventuroso e chi invece preferisce qualcosa di più tranquillo. I bisogni di coppia sono tanti e variegati, il difficile sta nel combinarli".

Ed è qui che interviene il matchmaker, colui o colei che dovrebbe migliorare la qualità degli incontri. Uno specialista del settore, in carne ed ossa, alla faccia di chi sostiene che che le app digitali disintermedieranno qualsiasi attività umana.

Once e le altre 10 migliori app di dating online


"Anche Once utilizza algoritmi per la profilazione automatica"
, ci spiega Jacopo Magni, Country Manager di Once Italia, "crediamo però che il contributo delle persone, nel nostro caso dei matchmaker, possa essere decisivo per migliorare il livello di soddisfazione degli utenti. Il nostro servizio, del resto, si è sempre distinto da tutte le principali app del settore, Tinder in testa, per la sua capacità di selezionare in modo accurato il partner giusto".

Parole che trovano conforto nei numeri: ad oggi Once è una delle app con il miglior tasso di crescita. Solo in Italia (l'app è scaricabile su iOS e cellulari Android dal maggio del 2016) sono circa 320mila gli utenti registrati, di cui il 51% donne, per un totale di 12 milioni di match.

Non c'è una ricetta, serve intuito
Ma qual è la ricetta per creare la coppia perfetta? "In realtà", ci spiega Francesca, "non c’è una regola precisa, ma un’alchimia che si viene a creare sommando una serie di elementi. Non necessariamente coincidenti. A volte è meglio puntare sulle affinità, in altri casi conviene concentrarsi sugli aspetti differenti ma complementari. La coppia è sì un’entità unica ma è soprattutto l’unione di due persone distinte".

Dating online, le parole da non usare


In questo senso, confessa la 37enne matchmaker di Once, la vita reale è stata la migliore palestra per affinare l'intuito sulle relazioni vincenti. "Ho molti amici e alcuni di loro si sono conosciuti e innamorati proprio grazie al mio zampino. Gli ultimi si sono sposati un mese fa". L'ambizione, in questo caso anche professionale, è far sì che sempre più persone siano riconoscenti per quello che è a tutti gli effetti un servizio a fin di bene. Anzi, del bene più grande che esiste: l'amore.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti