Social

Google+, ecco l'integrazione con SoundCloud

Il social network di Google si apre al primo servizio esterno, permettendo la riproduzione dell'audio direttamente nei post

La pagina dei Pearl Jam su Google+ con un brano tratto da SoundCloud - Credits: SoundCloud Limited

SoundCloud , sito tedesco che permette di pubblicare e condividere musica e audio di ogni genere, è il primo servizio esterno ad aver stretto un accordo di integrazione con il social network di Google. Da alcune ore, inserendo un indirizzo di una pagina di SoundCloud, questo non viene considerato più come un link qualsiasi ma viene riconosciuto da Google+ e, tramite un comodo widget automatico, è possibile riprodurre immediatamente l'audio in un riquadro contenuto nel post

Nell'annuncio ufficiale, pubblicato sul blog di SoundCloud , si legge che la funzione è subito stata sfruttata da alcuni noti musicisti, tra cui i Pearl Jam e Snoop Lion (ex Snoop Dogg), per permettere l'ascolto dei loro ultimi brani. Ma la novità non sarà utile solo a chi fa musica ma in generale a tutti gli utenti che archiviano e condividono materiale su SoundCloud. Il servizio, che in pochi anni è diventato l'equivalente di YouTube o Flickr per l'audio in rete, è infatti utilizzato anche da tantissimi giornalisti, podcaster, emittenti e così via, che possono ora promuovere le proprie produzioni anche su Google+.

Google-e-SoundCloud-Snoop-Lion_emb8.jpg

In passato, per ottenere un risultato simile, era necessario usare esclusivamente servizi di Google, ad esempio incorporando nel post un video tratto da YouTube, oppure - solo per la musica - approfittare delle brevi anteprime di Google Play, a patto che il materiale fosse effettivamente presente nel catalogo e che non ci fossero problemi con la licenza o divieti di fare embedding.

Dopo aver fatto alcune prove posso affermare che l'integrazione tra i due servizi è ben fatta ed è semplice ed immediata da usare. 
Al momento di creare un nuovo post su Google+ basta scegliere il pulsante "link" e incollare l'url di una canzone o registrazione su SoundCloud.

Google-e-SoundCloud-Nuovo-link_emb8.jpg

Nel riquadro apparirà il titolo, un'immagine dell'artista o disco/brano (se presente su SoundCloud) e un pulsante per avviare la riproduzione. Premendolo, oltre a sentire l'audio, apparirà anche l'anteprima della forma d'onda ed eventuali commenti contestuali.

Google-e-SoundCloud-Privato-e-pubblico-in-riproduzione_emb8.jpg

   

È possibile usare qualsiasi registrazione, anche non nostra - a meno che non sia privata o ne sia stata disabilitata la condivisione - che potremo condividere su Google+ in post pubblici, privati, verso cerchie e in community

Per trovare facilmente post i primi contenuti audio tratti da SoundCloud si può usare uno dei due tag suggeriti, ovvero #soundcloudplus  e (soprattutto per la musica) #summersound .

© Riproduzione Riservata

Commenti