Social

Google ti aiuta a trovare le foto. Anche le tue

Mountain View crea un ponte fra Google+ e il suo motore di ricerca. Che permetterà agli utenti registrati di cercare le foto presenti sul social network attraverso ricerche dirette su Google Search

– Credits: Google

Tutte le strade portano a Google+. Ci sarà un giorno in cui il social network di Mountain View diventerà il centro di gravità permanente di ogni nostra attività basata sui servizi di Google. La tendenza è ormai in atto da tempo: la grande G sta creando una fitta rete di strade periferiche che conducono immancabilmente al suo grande contenitore sociale.

L’ultima è stata inaugurata la scorsa settimana ed è una sorta di anello di congiunzione fra Google+ e il motore di ricerca dalla società. In pratica: d’ora in avanti tutti gli utenti registrati (si comincia da quelli di lingua inglese che utilizzano Google.com) potranno cercare direttamente su Google Search le foto caricate sul social network. Basterà ad esempio digitare nel campo delle query di Google “le mie foto di New York dello scorso anno”, o “foto del compleanno di Mario Rossi” per avere una sequenza di immagini coerenti.

La parte interessante di questa nuova funzione sta nell’algoritmo di ricerca su cui si basa l’integrazione fra i due mondi. Come ha sottolineato la stessa Google sul suo blog , la pertinenza dei risultati non si basa solo su tag, caption o qualsiasi altra etichetta digitale “appiccicata” dall’utente sulle foto ma su un vero proprio algoritmo visuale che si preoccupa di analizzare ciò che sta dentro le foto per trovare un’associazione pertinente con i desiderata della ricerca. Per tornare all’esempio delle foto di New York, il compito di Google sarà quello di cercare fra tutte le foto presenti in Google+ quelle in cui riconoscerà la Statua della Libertà o il ponte di Brooklyn. Una tecnologia che a quanto pare sarà in grado di perfezionarsi nel tempo: maggiore sarà il numero di query migliore sarà la corrispondenza con i risultati desiderati.

A ben vedere si tratta di una funzionalità che potrebbe dare a Google+ un grosso punto di vantaggio nel duello con il rivale di sempre, Facebook. Ecco perché sono in molti a sostenere che Mark Zuckerberg e soci stiano già pensando al modo di migliorare il proprio sistema di ricerca fotografico basato su Graph Search .

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Google e Facebook si contendono Waze

I due colossi californiani sembrano al momento i più interessati all’acquisizione del servizio che permette di avere informazioni stradali grazie alle segnalazioni degli utenti. Ma anche Microsoft ed Apple, c’è da scommetterci, non staranno alla finestra 

Nuovo Google+, per l’utente che non deve chiedere mai

Hashtag automatici, tool di gestione e ottimizzazione delle immagini che funzionano senza l'intervento dell'utente e un nuovo layout. Big G comincia a trasformare Google+ da social network a piattaforma personalizzata per la fruizione dell'universo Google

Google+, ecco perché non potrai più ignorarlo

Google+ non è un social network, né un sito, né un rivale di Facebook, è un filo rosso. Alla Social Media Week i portavoce di Google Italia hanno spiegato come Google+ sta diventando la tappezzeria di Google. E presto non potremo più ignorarlo

Commenti