Social

Google compra Waze: ci aiuterà a muoverci (meglio) nel traffico

La società di Mountain View batte la concorrenza degli altri colossi del Web aggiudicandosi (per una cifra ancora non precisata) il più attraente fra i servizi di navigazione basati sulle segnalazioni degli utenti

"Ci siamo passati tutti: bloccati nel traffico, frustrati per aver scelto la strada sbagliata sul percorso per andare a lavoro. Ma immaginate se potessimo vedere gli aggiornamenti sul traffico in tempo reale inviati dagli amici e dai compagni di viaggio di fronte a noi, se qualcuno potesse informarci che si è appena verificato un tamponamento e che la corsia di sinistra è completamente bloccata, e che magari possa mostrarci i percorsi più veloci che altri automobilisti stanno imboccando".

Così Google, dalle pagine del suo blog , ci fa sapere di aver acquistato Waze, probabilmente il più importante fra i servizi di navigazione stradale basato sulle segnalazioni degli utenti, sicuramente il più chiacchierato. Negli ultimi 12 mesi, infatti, l’applicazione creata dall’omonima società israeliana è stata accostata a tutti i più importanti nomi dell’Olimpo tecnologico, da Facebook a Microsoft , passando per Apple .

Alla fine l’ha spuntata la grande G, la società che più di tutte ha investito nel settore delle mappe, nonché quella che dispone della migliore base dati nell’ipotesi di una futura integrazione. Waze, lo ricordiamo, è un’applicazione distribuita su tutti i principali sistemi operativi mobili che oltre a fornire informazioni geolocalizzate, si arricchisce in tempo reale grazie ai dati provenienti dagli utenti, sia sul piano delle indicazioni stradali sia per quanto riguarda le viabilità e le condizioni del traffico.

Il servizio, che ad oggi vanta poco meno di 50 milioni di utenti, permetterà a Google di aggiungere una base social alla sua già ricca cartografia digitale. E di fare un altro passo verso quell’opera di personalizzazione delle mappe apparsa già evidente con l’ultimo grande restyling di Google Maps .

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Google e Facebook si contendono Waze

I due colossi californiani sembrano al momento i più interessati all’acquisizione del servizio che permette di avere informazioni stradali grazie alle segnalazioni degli utenti. Ma anche Microsoft ed Apple, c’è da scommetterci, non staranno alla finestra 

Commenti