• RSS
  • youtube
Home  -  Mytech  -  Social  -  Facebook rincorre i brand: arriva il pulsante condividi su mobile e il nuovo Page Feed

Facebook rincorre i brand: arriva il pulsante condividi su mobile e il nuovo Page Feed

Per sedare le proteste dei brand, Facebook introduce altre due nuove funzionalità volte a coinvolgere ulteriormente l'utenza. Presto gli utenti potranno ripostare contenuti anche su mobile

Facebook rincorre i brand: arriva il pulsante condividi su mobile e il nuovo Page Feed Facebook rincorre i brand: arriva il pulsante condividi su mobile e il nuovo Page Feed
Credits: rielaborazione di un'immagine di DonkeyHotey @ Flickr
di Fabio Deotto

A guardare le cifre non sembra, ma sono tempi di vacche magre per Facebook, persino rachitiche in alcuni giorni. I motivi sono vari: le azioni di Menlo Park faticano a riprendere quota, e non c’è trovata, funzionalità o mossa strategica che (almeno per ora) riesca a raddrizzare il timone abbastanza da allontanarsi stabilmente dai 20 dollari per azione. Non solo, da un lato ci sono gli utenti che se prima si lamentavano della Timeline , ora si lamentano dell’aumento di inserti pubblicitari (più o meno cammuffati da status update) e dell’introduzione di privilegi a pagamento (come Highlights ). Almeno i brand saranno contenti, no? Macché, proprio in questi giorni, il magnate americano Mark Cuban si è fatto portavoce di tutti quei brand che ritengono che raggiungere gli utenti sulla piattaforma stia diventando sempre più complesso , oltre che costoso.

In questo gioco di piatti rotanti, Facebook deve trovare il modo di tenerli tutti in gioco, senza farne cadere nemmeno uno. Per fare ciò, ha scelto una strategia ben chiara: accorciare il più possibile gli invisibili fili che interconnettono utenti, brand e star della Rete. Dopo aver cominciato a testare un nuovo sistema di commenti , ora Facebook si appresta a rinnovare la condivisione di post, link, immagini e video su mobile.

Da poche ore, accedendo alla piattaforma dal sito m.facebook.com è finalmente possibile ricondividere gli interventi già condivisi da amici, brand o pagine a cui avete espresso il vostro Like. Nelle prossime settimane, la novità verrà estesa anche alle app Android e iOS. Questa funzionalità non è poi così nuova, se si considera che nella versione desktop di Facebook è già disponibile da molto tempo. L’assenza di un pulsante condividi su mobile però si è sempre fatta sentire, al punto da diventare (insieme al pulsante Dislike) una delle cose più richieste dall’utenza.

Il nuovo pulsante condividi consentirà di ripostare contenuti già condivisi da chiunque abbia posto nel tuo ecosistema di contatti (amici, star, pagine prodotto, etc.), un po’ come avviene su Twitter con i retweet. Ogni contenuto ritwittato, ehm ripostato su mobile riporterà necessariamente il nome di chi l’ha condiviso inizialmente. Grazie a questo Facebook potrà sperare di aumentare ulteriormente il coinvolgimento dei suoi utenti nella piattaforma, e indurrà probabilmente i brand di produrre contenuti virali progettati appositamente per venire condivisi a pioggia sul social network.

Ma se questa mossa consente a Zuckeberg di dare un colpo al cerchio (gli utenti) e uno alla botte (i brand), lo stesso non si può dire di un’altra novità introdotta in queste ore: il Page Feed. A partire dai prossimi giorni, nella colonna di sinistra di Facebook vedrete comparire una nuova opzione chiamata “Pagine di notizie”. Cliccandoci sopra accederete a www.facebook.com/pages/feed , sostanzialmente un News Feed alternativo a quello centrale in cui troverete solo e soltanto i contenuti condivisi dalle pagine che state seguendo. Con questa mossa, Facebook spera di sedare gli animi di chi, come Mark Cuban, da quando è stata introdotta la possibilità di pagare per rendere più visibili i propri post, ha visto diminuire il traffico proveniente dalle proprie brand page.

Rimane tuttavia da capire se gli utenti verranno attratti da quel link nella colonna sinistra, e quanto davvero interessi loro scremare dal confusionario feed principale notizie, link e contenuti prodotti dalle pagine.

Seguimi su Twitter: @FazDeotto

  • Vai a:
     
     
    ©RIPRODUZIONE RISERVATA
Commenti


Speciali

Video Hot