Smartphone & Tablet

Wikipedia: ecco la nuovissima App

La Wikimedia Foundation ha ridisegnato la sua App con nuove funzionalità, tra cui la modifica e il salvataggio di pagine per la lettura offline

"L'App è stata completamente riprogettata”, ha raccontato a cnet.com,il product manager Dan Garry. "Il nostro obbiettivo era quello della velocità: l'App doveva aprirsi velocemente così come l'accesso alle pagine e alle foto. Consultare Wikipedia diventa così un'esperienza immediata”.

Non solo: la nuova applicazione aggiunge la possibilità, per la prima volta, di modificare Wikipedia; di salvare l'elenco delle pagine recenti, in modo da poter tornare indietro velocemente e facilmente a una pagina già visitata; la possibilità di salvare le pagine preferite; e una nuova funzionalità denominata Wikipedia Zero, una partnership con fornitori di rete mobile per fornire Wikipedia senza costi nei Paesi in via di sviluppo.

"Sappiamo anche che molti utenti amano perdersi in Wikipedia: sfogliano pagine su pagine seguendo i vari link che incontrano durante la lettura. Ecco perché abbiamo pensato a una storia delle visualizzazioni, in modo che l'utente riesca a ricostruire immediatamente il percorso che ha seguito. Infine c'è la possibilità di salvare le pagine per poi leggerle offline”.

L'interfaccia è semplice e intuitiva e l'app, come dichiarato da Dan Garry, avrà una versione per il mobile. E sarà sempre priva di pubblicità.

Si può scaricare su Google Play  per Android o su Apple Store per iOS.

© Riproduzione Riservata

Commenti