isis alrawi messenger telegram whatsapp
Smartphone & Tablet

WhatsApp: come scrivere in grassetto, corsivo e barrato

La nuova versione della chat permette di utilizzare alcune opzioni di formattazione. Ecco come fare

Chi l’ha detto che un’applicazione di instant messaging dev’essere nuda e cruda? Per WhatsApp è arrivato il momento di offrire agli utenti qualche risorsa in più per arricchire i propri testi, non solo attraverso le celebri e abusatissime emoticons, ma anche sfruttando le più classiche opzioni di formattazione.

Da oggi, in pratica, sarà possibile scrivere in grassetto, corsivo e barrato, una novità che certo non stravolge l’esperienza d’uso della chat ma che eppure potrebbe essere apprezzata da quanti hanno fatto del servizio la loro seconda casa.

 

Per modificare il carattere non sono previsti al momento pulsanti speciali come quelli che siamo abituati a vedere sui vari editor di testo (ad esempio Word); tutto passa attraverso l’apposizione di simboli speciali (asterisco, underscore, tilde) prima e dopo le parole da modificare.

Per scrivere WhatsApp in corsivo ad esempio, basterà inserire la parola fra due trattini bassi (_WhatsApp_). Naturalmente è prevista anche la possibilità di utilizzare opzioni di formattazione incrociate (ad esempio un corsivo grassetto) combinando due o più simboli insieme.

Le opzioni di formattazione, attive sulle nuove versioni dell’app per iOS e Android, nonché sulla versione desktop del servizio (WhatsApp Web), si inseriscono all’interno di un operazione di restyling più ampia della piattaforma che comprende fra le altre cose la possibilità di allegare file PDF, Word e PowerPoint contenuti all’interno di Google Drive.

Ma la vera novità potrebbe arrivare sul fronte dei pagamenti: Facebook, che lo ricordiamo detiene le quote di maggioranza del servizio, starebbe già testando su Messenger alcune modalità per sfruttare le credenziali personali degli account come alternativa alla carta di credito; e lo stesso potrebbe fare con WhatsApp, ad oggi la chat più popolosa del mondo con oltre un miliardo di utenti attivi.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti