Smartphone & Tablet

WhatsApp: chiamate vocali? Non per tutti

Solo i dispositivi più aggiornati potranno attivare le chiamate VoIP

US-IT-TAKEOVER-FACEBOOK-WHATAPP

– Credits: Stan Honda/Getty Images

L'apparizione momentanea di un'icona su alcuni dispositivi ha confermato l'arrivo del servizio di chiamate vocali tramite WhatsApp, il sistema di chat più utilizzato nel mondo che consente di inviare, per ora, messaggi vocali, foto e sms sfruttando la connessione a Internet.

L'inizio dei test realtivi a questa nuoiva funzione, era stato dato a gennaio dal sito specializzato Ubergizmo, mentre in questi ultimi giorni, pare per una svista degli sviluppatori, alcuni utenti si sono visti apparire un'icona nella chat che di fatto li abilitava alle chiamate vocali. E molti di questi avrebbero trasmesso la funzionalità ai propri contatti semplicemente attivando la chiamata: il ricevente veniva infatti abilitato di conseguenza. Ora la funzione è stata momentaneamente bloccata. 

Ma la possibilità, che pare dunque imminente, di utilizzare le chiamate VoIP non sarà per tutti.

Infatti solo i dispositivi più aggiornati potranno accedere al servizio: la versione dell'app installata dovrà essere la 2.11.531 presente sul sito ufficiale (anche se in rete dichiarano che sia supportata anche dalla versione 2.11.528 su Play Store). E smartphone e tablet dovranno avere installato il sistema Android 5.0 o 4.4 Lollipop KitKat.
In attesa che arrivi la funzione delle chiamate vocali su WhatsApp gli utenti dovranno dunque aggiornare l'app e il sistema operativo per poterne disporre. Oppure, acquistare un nuovo supporto.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti