Vodafone Smart prime (2016) 5
Smartphone & Tablet

Vodafone Smart Prime 2016: il telefono economico che (non) compete coi cinesi

L’ultima proposta smart dell’operatore britannico è un dispositivo da 149 euro con display Full HD e Android 6.0 di serie

Gli smartphone a prezzi stracciati? Per Vodafone non sono una novità. Sono almeno cinque anni che l’operatore bianco-rosso insiste sul concetto di telefonino per tutte le tasche grazie al suo catalogo di prodotti rebranded

A fare notizia, semmai, è l’evoluzione della qualità complessiva dei dispositivi: dai primi rudimentali prodotti in plastica si è passati a smartphone sempre più raffinati, solidi e ben assemblati. 

Un esempio illuminante in tal senso ci arriva dal nuovo Vodafone Smart Prime 2016, ultimogenito della famiglia di telefonini low-cost della casa, un device da 5 pollici che oltre a essere molto economico (149 euro IVA inclusa il prezzo suggerito) è anche piuttosto curato sul piano del design. 

 

In questa fascia di prezzo, ci tiene a sottolineare la società, non ci sono al momento altri smartphone così sottili (7.9 millimetri di spessore per 128 grammi di peso) né tantomeno così ben rifiniti: i tasti in metallo e la cover posteriore incisa con motivi geometrici sono lì a dimostrare tutta la volontà dell’azienda di confezionare un prodotto che sia prima di tutto bello a vedersi.

Sotto il vestito... Marshmallow
Il capitolato tecnologico del telefono, pur senza particolari elementi di spicco, si caratterizza per una dotazione di grande sostanza: c’è un display FullHD, un sistema operativo allo stato dell'arte (Android 6.0 Marshmallow), una batteria da 2500 mAh e una doppia fotocamera (quella posteriore è da 8 megapixel, quella frontale da 5) attivabile anche a display bloccato grazie a una doppia pressione sui due tasti volume. Non particolarmente esuberante la memoria interna del dispositivo (8 GB) che però può essere comunque espansa attraverso schede di tipo microSD.

Nel complesso uno smartphone dal rapporto qualità-prezzo interessante ma che non ha nessuna pretesa di confrontarsi con le migliori proposte Made in China, soprattutto con quelle di fascia medio-alta. Anche perché, vale la pena ricordarlo, l’obiettivo di Vodafone non è quello di fare la guerra a produttori come Huawei, Xiaomi, Meizu, OnePlus, quanto piuttosto ampliare il mercato indirizzandolo verso la sua rete 4G.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti