Smartphone & Tablet

Smartphone Ultra HD, il primo sarà un Sony Xperia

Uno smartphone capace di catturare immagini a 20 megapixel e riprendere video a risoluzione 4000 x 2000, il prossimo Sony Xperia si appresta a sfondare la barriera dell'Ultra HD, fino ad oggi dominio dei soli TV

smartphone photography

– Credits: Ultra Sonic Photography @ Flickr

Se la tendenza che sta portando gli smartphone ad essere dei surrogati di fotocamera sempre più credibili ti fa venire l’orticaria, allora ti consiglio di smettere subito di leggere. In questo pezzo, infatti, non mi limiterò a parlare dell’ennesimo smartphone con una fotocamera dalla risoluzione folle, parlerò di un futuro smartphone che consentirà di scattare foto e immortalare video con una definizione quattro volte superiore a quella del tuo televisore Full-HD.

Qualcuno ha già sentito parlare della tecnologia Ultra HD, ne avevamo discusso l’anno scorso in occasione dei primi test effettuati nella cornice delle olimpiadi di Londra. In soldoni: di qui al 2020, l’attuale standard Full-HD verrà rimpiazzato da una tecnologia di ripresa (e riproduzione) assai più definita, capace di veicolare una risoluzione fino a 7680 x 4320 pixel (8K) e un frame rate di 120 fps.

Ma nel frattempo, c’è chi ha già pensato di portarsi avanti. È il caso di Sony che, dopo aver immesso in commercio una serie di televisori Ultra-HD a risoluzione 4K, ora sembrerebbe in procinto di presentare al mondo il primo smartphone Ultra HD di sempre. In queste ore, il sito Xperia Blog è entrato in possesso di un leak del dump di sistema del futuro Sony Xperia i1 Honami, ottenendo informazioni particolareggiate sulla UI, ma soprattutto dettagli sulle specifiche dell’atteso smartphone della casa giapponese.

A quanto pare, l’ultra-telefonino monterà un chip Qualcomm Snapdragon 800, sarà in grado di scattare foto da 20 megapixel con risoluzione 5248 x 3936 e registrare video Ultra HD con una risoluzione 4000 x 2000 (4K). Se queste specifiche venissero confermate, Sony vincerebbe la palma di primo colosso hi-tech a lanciare sul mercato uno smartphone Ultra-HD. Ma se anche Sony arriverà prima, non sarà sicuramente l’ultima. Basti pensare che anche Samsung ha già piazzato nei negozi i suoi televisori Ultra-HD 4K, e conoscendo l’attitudine della casa coreana, difficilmente rimarranno tanto tempo a seguire i trend di mercato dalle retrovie.

Un trend che andrà probabilmente a inserirsi in un solco ben profondo e definito, quello della cosiddetta smartphone photography. Negli ultimi anni, anche grazie ad app di enorme successo come Instagram, la smartphone photography è passata da essere un virale passatempo a sfiorare lo status di professione rispettabile . Nel 2011 Damon Winters suscitò l’ira scandalizzata del mondo della fotografia professionistica quando i suoi scatti Hipstamatic finirono in prima pagina sul New York Times (vincendo persino un premio), qualcosa di analogo è successo questa primavera con una foto instagram della star del baseball Alex Rodriguez. Lo scorso mese, infine, il Chicago Sun-Times ha deciso di lasciare a piedi la sua intera equipe di fotografi per affidarsi a scatti amatoriali.

Con l’introduzione di smartphone ancora più definiti, la distanza (da un punto di vista tecnologico s’intende) tra chi si improvvisa fotoreporter del telefonino e chi si affida a una costosissima reflex e a tanti anni di studio ed esperienza sul campo, rischia di accorciarsi ancora di più.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti