Smartphone & Tablet

Samsung Galaxy S5: presentazione il 24 febbraio a Barcellona. Ecco come sarà

Dopo i rumors arriva la conferma ufficiale: il nuovo Android-phone della casa coreana verrà presentato in occasione del prossimo Mobile World Congress di Barcellona. Tutte le novità

Ora è ufficiale. Con un invito esteso alla stampa specializzata, Samsung ha rivelato che il 24 febbraio toglierà i veli al suo prossimo smartphone “ammiraglia”, il Galaxy S5. L’evento di presentazione – denominato Unpacked 5 – avrà luogo a Barcellona in occasione del Mobile World Congress, la più importante kermesse mondiale dedicata al mondo dei dispositivi mobili.

Samsung ha dunque deciso di anticipare i tempi di qualche settimana (il Galaxy S4, lo ricordiamo, venne presentato lo scorso anno a metà marzo), forse anche per sfruttare l’eco di una manifestazione molto seguita in tutto il mondo. Ma come sarà nel concreto il nuovo portacolori coreano? Le indiscrezioni circolate in questi mesi parlano di un dispositivo realizzato con materiali di pregio (la scocca, con molta probabilità, sarà in alluminio) e dalle caratteristiche tecniche molto spinte: schermo da oltre 5 pollici e 2560 x 1440 pixel di risoluzione, chipset Exynos a sei core od otto core con architettura 64 bit, 3 GB di RAM, fotocamera da 16 megapixel, connettività LTE, batteria da 3200 MAh e sistema operativo Android (KitKat 4.4).

C’è molta attesa per capire quali saranno le funzionalità esclusive installate sul telefono. In molti scommettono sull’introduzione di un scanner dell’iride , un componente che permetterebbe ai futuri possessori del Galaxy S5 di abilitare il riconoscimento utente (e dunque il blocco e lo sblocco del telefono) attraverso un semplice sguardo; altri propendono invece per un più "comune" lettore di impronte digitali (come quello presente oggi sull’iPhone 5S).

Di certo, Samsung approfitterà del lancio Galaxy S5 per dare una rinfrescata ad alcune delle sue applicazioni proprietarie (S-Health, S-Voice, WatchON ad esempio) che saranno poi mutuate sugli altri terminali della nuova collezione Galaxy 2014, dal Galaxy S5 Mini alle future versioni di Galaxy Zoom, Galaxy Active e Galaxy Note.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Samsung Galaxy S5: per comandarlo useremo la testa

Il prossimo top di gamma della casa coreana potrebbe integrare una nuova serie di funzionalità per l’interazione “senza contatto”. Fra queste anche un’interfaccia capace di leggere i movimenti del capo

Commenti