Smartphone & Tablet

Samsung Galaxy S4, 5 cose che gli utenti si aspettano

L'attesa per il nuovo purosangue di casa Samsung ha raggiunto temperature inedite, in attesa che il sipario venga definitivamente calato, ecco le cinque indiscrezioni più interessanti degli ultimi mesi

Samsung Galaxy S4, ipotesi immagine

– Credits: L'immagine del Samsung Galaxy S4 apparsa su Picasa

La lunga, tormentata attesa, è quasi finita. Mancano ormai poche ore alla presentazione ufficiale del Samsung Galaxy S4. Intorno alla mezzanotte italiana, sul palco della Radio City Music Hall di New York, il nuovo smartphone della casa coreana farà il suo debutto ufficiale.

Gli ultimi mesi sono stati caratterizzati da un continuo agglutinarsi di voci, indiscrezioni, specifiche, immagini rubate e improbabili prototipi. Si potrebbero scrivere intere pagine per tenere traccia di tutte la caratteristiche previste per il nuovo anti-iPhone. C’è chi spera in un dispositivo a prova d’acqua, chi nel caricamento wireless, chi nel multitasking.

Per aiutare a ingannare l’attesa, abbiamo scelto 5 tra le indiscrezioni più quotate.

1. Un comparto hardware d’avanguardia
A ogni iterazione gli utenti si aspettano, esigono anzi, visibili passi in avanti in termini di hardware e prestazioni. Per soddisfarli, Samsung probabilmente ricorrerà a un display 1080p AMOLED di maggiori dimensioni (a 4,9 pollici), a un processore eight-core e una fotocamera da 13 megapixel.

2. Una interfaccia intelligente che “veda” l’utente
Volendo dare per buone tutte le indiscrezioni, il tanto annunciato smart-screen consentirà di orientare lo schermo a seconda dell’angolazione della visuale utente (smart-rotation), mettere automaticamente in pausa l’esecuzione di un contenuto multimediale quando l’utente allontana la testa dallo schermo (smart-pause) e inserire lo scrolling automatico quando il dispositivo certifica che l’utente stia guardando lo schermo (smart-scroll). A queste andrebbe aggiunta la già nota funzionalità smart-stay, che fa in modo di mantenere illuminato lo schermo se l’utente lo sta guardando.

3. Uno schermo che non ha bisogno di essere toccato
Un’altra già annunciata killer feature è il cosìddetto floating touch , un sistema che consentirebbe di interagire con lo smartphone utilizzando unicamente gesti delle dita. L’utilizzo di un’interfaccia gestuale rientra nel solco della tendenza a eliminare il più possibile le barriere tra le azioni dell’utente e le risposte del dispositivo mobile, sistemi simili sono in fase di sviluppo già da tempo, il Galaxy S4 potrebbe essere il primo dispositivo a introdurli su grande scala.

4. Google Now e S-Voice devono unire le forze
Samsung ha bisogno di un anti-iphone, almeno per un altro giro, e non si può battere definitivamente uno smartphone Apple senza occuparsi di Siri. Per questo è possibile che il nuovo Galaxy S4 sia sviluppato in modo da consentire una interconnessione di Google Now con S-Voice. In questo modo, quando Now avrà completato il suo periodo di maturazione, i possessori di S4 disporranno di un assistente virtuale più veloce e intuitivo di Siri.
5. Una fotocamera più efficace che potente
Si è fatto un gran parlare dell’attesa fotocamera da 13 megapixel che il nuovo Galaxy S4 dovrebbe montare sul retro. Ma in realtà, in molti temono che una tale potenza risolutiva possa rendere difficoltosa l’esecuzione e la gestione degli scatti. Per questo il grosso dell’attenzione si sta concentrando sull’effettiva qualità della nuova fotocamera, e sulle potenziali funzionalità collaterali, come il già annunciato sistema di imaging panoramico e l’opzione 2D 3D Movie & Still .

.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Il Samsung Galaxy S4? Non dovrete nemmeno toccarlo

Secondo le ultime indiscrezioni, il prossimo portacolori della casa coreana potrebbe integrare un’interfaccia di tipo floating touch, in grado cioè di rispondere ai comandi senza bisogno del contatto fisico fra polpastrelli e display

Samsung Galaxy S4, in anteprima le foto dell’interfaccia

Graficamente sarà molto simile a quella del Galaxy S3, ma avrà molte funzioni in più. Come "Smart Scroll" e "Smart Stay", due opzioni che permettono di controllare lo scorrimento delle pagine e la messa in pausa dei video semplicemente spostando lo sguardo dal display

Commenti