samsung galaxy note 5
Smartphone & Tablet

Samsung Galaxy Note 5 e S6 Edge Plus: cosa c'è di vero

Aumentano le voci che vorrebbero i due prodotti presentati negli USA già ad agosto assieme alla piattaforma Pay. Cerchiamo di capire se è verità o bufala

Negli ultimi anni Samsung ha avuto solo due appuntamenti per svelare al mondo i suoi nuovi dispositivi: il Mobile World Congress di Barcellona e l’IFA di Berlino. Per entrambi Samsung aveva scelto sedi e giorni particolari in cui l’attenzione era rivolta principalmente a lei e ai prodotti principali da lanciare durante l’anno.

Secondo la stampa statunitense (che si rifà ad un’indiscrezione coreana) le cose per il 2015 potrebbero cambiare, almeno in parte. Se quest’anno Barcellona ci ha già regalato il Galaxy S6 e il Galaxy S6 Edge, la kermesse berlinese perderebbe di valore per il colosso asiatico visto che i nuovi modelli di smartphone e phablet potrebbero debuttare quasi un mese prima a New York. Stando ai media che ne riportano la notizia, Samsung avrebbe scelto il 12 agosto per svelare i prossimi Galaxy Note 5 e il Galaxy S6 Edge Plus pianificando una vendita già dal 21 dello stesso mese. L’occasione sarebbe la migliore anche per il lancio ufficiale di Samsung Pay che vedrebbe un periodo di test iniziale proprio negli Stati Uniti, esattamente come Apple Pay.

Molto dipende da Samsung Pay

Cosa c’è di vero in tutto ciò? Diremmo ben poco se dovessimo attenerci alle recenti tempistiche di Samsung e al fatto che il 12 agosto, nel pieno dell’estate europea, le attenzioni dei media potrebbero essere orientate ad altro. Ma pensateci bene: vi ricordate qualche prodotto di massa presentato ad agosto? L’afa continentale potrebbe allora giovare all’azienda che si assicurerebbe una copertura mediatica se possibile ancora maggiore di quella a cui è abituata, accendendo l’interesse dei consumatori in giorni notoriamente aridi di notizie rilevanti per il panorama hi-tech.

Le voci che vorrebbero Samsung Pay completare il trittico di anteprime newyorkesi non fanno altro che confermare la plausibilità di uno sbarco americano antecedente quello in Europa. Che senso avrebbe mostrare prima da noi la piattaforma di pagamento che vedrà una fase di lancio proprio oltreoceano? Stando ai rumors, Samsung Pay verrebbe implementato in altri paesi solo più tardi, preceduto dalla disponibilità entro Natale del Galaxy Note 5 e del Galaxy S6 Edge Plus.

I prodotti

Veniamo alle caratteristiche tecniche dei due terminali. Il Galaxy Note 5 dovrebbe eliminare una volta per tutte lo slot per schede microSD e nel design sarebbe molto vicino all’attuale S6 con un corpo dallo spessore ridotto. Anche la S Pen potrebbe cambiare, con una stilo molto più vicina ad una penna normale e dello stesso colore scelto per il phablet, in argento, oro, nero o bianco.

Se le informazioni sul Note 5 sono ridotte, quelle sul Galaxy S6 Edge Plus non abbondano: si tratterebbe di una versione più grande dell’odierno Galaxy S6 Edge con doppia curvatura dello schermo ma dimensioni del display pari almeno a quelle di un iPhone 6 Plus (5,5 pollici). Le poche conferme riguardano il processore Exynos 7420 invece di uno Snapdragon 808 e 3 GB di RAM, mentre sul Note 5 i GB della RAM dovrebbero essere 4, un record per Samsung. 

© Riproduzione Riservata

Commenti