Smartphone & Tablet

Il Samsung Galaxy Note è sempre più grande

La terza generazione del popolare smartphone extra-large di Samsung arriva ora a 5,7 pollici. Ma a crescere è tutto il reparto prestazionale. Che in alcuni casi supera persino quello del Galaxy S4

– Credits: Samsung

Dopo il Galaxy S4 era probabilmente lo smartphone più atteso della collezione 2013 di Samsung. Parliamo ovviamente del nuovo Galaxy Note 3, terzo capitolo del phablet più famoso del mondo, forse la più azzardata fra le scommesse lanciate (e vinte) dall'azienda coreana nel settore della mobilità.

Sebbene oscurato in parte dalla presentazione del Galaxy Gear , il dispositivo è stato comunque una delle attrazioni dello stand Samsung dell'Ifa di Berlino. Abbiamo avuto la possibilità di guardarlo da vicino; qui di seguito le nostre prime impressioni.

DESIGN
Ci si aspettava l'ennesimo clone del Galaxy S4, e invece il Galaxy Note 3 - pur senza tradire lo stile di famiglia - si presenta con un design non del tutto omologato che piacerà soprattutto agli amanti delle linee squadrate e classiche. Apprezzabile l'opera di alleggerimento rispetto al modello precedente: lo spessore scende a 8,3 mm (contro i 9,4 del Galaxy Note 2), il peso a 168 grammi (erano 180 sul modello precedente)

DISPLAY
Pur mantenendo invariate le dimensioni esterne, Samsung è riuscita ad allargare ulteriormente lo schermo. L'assottigliamento della cornice regala in pratica 0,2 pollici alla diagonale che ora arriva a 5,7 pollici (contro i 5,5 del Galaxy Note 2), un guadagno che porta il Galaxy Note 3 a smarcarsi in maniera più netta dal cugino Galaxy S4 (il quale, lo ricordiamo, si ferma a 5 pollici).

RISORSE HARDWARE
La dotazione hardware è di primissimo livello: processore quad core da 2.3 GHz (ma in alcuni mercati ci sarà un octa core da octa-core da 1,9 GHz), 3GB di RAM, connettività LTE, batteria da 3200 Mah oltre alla consueta sfilza di sensori (accelerometro, geomagnetico, giroscopio, RGB, prossimità, barometro, temperatura, umidità, Hall Sensor). Ma il vero pezzo pregiato della dotazione hardware è la fotocamera posteriore, che si basa su un obiettivo stabilizzato che permette di scattare foto fino a 13 megapixel e girare video in risoluzione 4K.

S-PEN
Il pennino touch, uno dei marchi di fabbrica del progetto Note, è stato migliorato soprattutto nell'interfaccia di utilizzo: con un clic sul display si accede ora a un pratico menu a mezzaluna che racchiude le cinque applicazioni chiave per la gestione e creazione documenti: Action Memo, per scrivere appunti ed effettuare operazioni (comprese le chiamate!) a partire da note scritte a mano, Scrapbook, per scaricare e organizzare informazioni provenienti da fonti diverse, Screen Write, per catturare le immagini visualizzate sullo schermo e annotare commenti, S Finder per cercare informazioni documenti e eventi collegati, e Pen Window, che permette fra le altre cose di creare una piccola finestra all’interno dello schermo per aprire applicazioni secondarie in multitasking.

SOFTWARE
Il sistema operativo è Android 4.3, qui arricchito dall'ormai celebre interfacia software Touch Wiz (la stessa del Galaxy S4) e dalle varie applicazioni esclusive. Segnaliamo fra queste Find My Mobile, per localizzare il dispositivo se smarrito o rubato, e My Magazine, l'applicazione creata in collaborazione con Flipboard per organizzare a piacere news, social media e contenuti di varia natura.

DISPONIBILITÀ E PREZZO
Il Galaxy Note 3 debutterà in 140 Paesi il prossimo 25 settembre a un prezzo che si aggirerà intorno ai 700 euro.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti