Smartphone & Tablet

Il Samsung Galaxy Gear avrà (anche) una fotocamera

Un secondo schermo da polso con alcune funzionalità da vero smartphone. Ecco cosa sappiamo dell’avveniristico smartwatch di Samsung, a pochi giorni dall’annuncio ufficiale

Uno dei disegni del Galaxy Gear contenuti nel brevetto depositato da Samsung – Credits: Samsung

A meno di una settimana dal debutto ufficiale (la presentazione è attesa all'Ifa di Berlino il prossimo 4 settembre) il Galaxy Gear sembra non avere più segreti. Il primo smartwatch di Samsung, l’orologio che permetterà a tutti i possessori di dispositivi della casa coreana di avere una replica a portata di mano (o, meglio, di polso) dei propri contenuti digitali, è stato infatti messo a nudo da tutti i principali siti d’informazione tecnologica.

Dopo la prime foto dell'interfaccia utente , trapelano ora indiscrezioni molto dettagliate sulle caratteristiche tecniche del dispositivo che, lo ricordiamo, potrà essere utilizzato solo ed esclusivamente in abbinamento a dispositivi Samsung. Qui di seguito riportiamo le più significative:

DISPLAY
Il Galaxy Gear integrerà un display Oled da 2,5 pollici (320 x 320 pollici di risoluzione) che agirà da vero e proprio second screen del dispositivo principale (smartphone o tablet che sia). Probabile che Samsung inserisca una o più opzioni per il risparmio energetico per limitare il consumo della batteria.

PROCESSORE
Considerato il numero di risorse (più limitate rispetto a quelle di uno smartphone), il Galaxy Gear potrebbe “accontentarsi “ di un chipset moderato: l’ipotesi più accreditata è quella di un dual-core da 1.5 GHz.

MEMORIA
La RAM del dispositivo sarà di 1 GB; per l’archiviazione dei contenuti saranno invece disponibili 6 o 8 GB di storage (in base al modello).

FOTOCAMERA
Il Samsung Galaxy Gear non sarà un oggetto completamente passivo ma sarà in grado di compiere mansioni che vanno ben al di là della mera visualizzazione. AmongTech scomette ad esempio sulla presenza a bordo di un obiettivo fotografico grazie al quale sarà possibile scattare foto da 4 megapixel e girare video da 720 p.

AUDIO E CONNETTIVITÀ
Per la riproduzione dei contenuti audio Samsung ha inserito un piccolo altoparlante all’interno del cinturino. Per quanto riguarda l’accoppiamento con il dispositivo principale non ci sono dubbi: il Galaxy Gear sfrutterà un collegamento Bluetooth 4.0 a basso consumo energetico.

AUTONOMIA
Pur presentandosi come un orologio, il Galaxy Gear non riuscirà a completare il classico giro delle lancette. Nella migliore delle ipotesi lo smartwatch di Samsung si “fermerà” dopo circa 10 ore di utilizzo.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Ifa 2013 Berlino, le 5 cose da non perdere

Manca una settimana all'apertura di IFA 2013, l'evento che ogni anno porta a Berlino i dispositivi più all'avanguardia nel panorama hi-tech. Quest'anno i grandi colossi si daranno battaglia, al centro del ring: Samsung, HTC, LG e Sony. Ecco i prodotti più attesi

Commenti